.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 45 ospiti collegati
.: Infanzia: Moioli e Landi presentano il progetto "Sicuramente più sicuri"
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Giovedì, 10 Febbraio, 2011 - 18:46
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

INFANZIA. MOIOLI E LANDI PRESENTANO IL PROGETTO “SICURAMENTE PIU’ SICURI”

Milano,  10  febbraio  2011  –  Domani, venerdì 11 febbraio, alle ore 12, a Palazzo  Marino,  in Sala dell’Orologio l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche  sociali  Mariolina Moioli  e  l’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna parteciperanno  alla  presentazione  del  progetto “Sicuramente  più  sicuri” per la prevenzione degli incidenti domestici dei bambini.
Saranno  presenti  la  dottoressa  Iolanda Minoli  e la dottoressa Daniela Guadalupi, Presidente dell’Associazione Rosa Camuna.

P.S.


Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

Infanzia

Bambini "Sicuramente più sicuri"

Gli assessori Moioli (Famiglia, Scuola e Politiche sociali) e Landi di Chiavenna (Salute) sono intervenuti alla presentazione del progetto per la prevenzione dei piccoli incidenti che coinvolgono i giovani. Realizzato in collaborazione con l’associazione Rosa Camuna



Milano, 11 febbraio 2011 – “Il Comune di Milano sostiene il primo progetto di sensibilizzazione in Italia per la prevenzione dei piccoli incidenti che coinvolgono bambini e ragazzi, con conseguenze talvolta molto gravi”. Così gli assessori Mariolina Moioli (Famiglia, Scuola e Politiche sociali) e Giampaolo Landi di Chiavenna (Salute) sono intervenuti oggi alla presentazione del progetto “Sicuramente più sicuri”, realizzato in collaborazione con l’associazione Rosa Camuna. Presenti anche la dottoressa Iolanda Minoli, ideatrice del progetto, e Daniela Guadalupi, presidente dell’associazione Rosa Camuna.

Gli incidenti, sia in ambito domestico che fuori casa, rappresentano il più grave pericolo per la vita e la salute dei bambini e degli adolescenti. Come segnalato dal Consiglio Superiore della Sanità, gli incidenti sono la prima causa di morte nella fascia di età compresa tra gli 0 e i 18 anni.

“Dalla consapevolezza che la maggior parte degli incidenti si può evitare - ha spiegato l'assessore Moioli - è nata l’idea di una campagna di sensibilizzazione all’interno delle scuole, rivolta sia ai bambini che ai genitori. L’obiettivo, oltre a educare i bambini e i ragazzi a riconoscere i pericoli, è anche sensibilizzare gli adulti ad assumere comportamenti improntati alla sicurezza e ad adottare ogni precauzione utile per garantire l’incolumità dei piccoli”. “Vorrei ringraziare la dottoressa Minoli, ideatrice del progetto - ha aggiunto - e tutta l’associazione Rosa Camuna che ha aderito con entusiasmo e ha collaborato alla realizzazione della campagna di sensibilizzazione. Un ringraziamento va anche a RCS Education che si è resa disponibile a editare i materiali utilizzati”.

“Dare sicurezza al bambino - ha affermato l’assessore Landi di Chiavenna - significa educare. Ed educare significa accompagnare i bambini, insegnar loro a provare e a giocare senza paura, ma con l’esercizio continuo della prudenza e della responsabilità. Sembrano parole ed esortazioni scontate, ma in una società in cui il tempo medio giornaliero che i genitori dedicano ai figli è di 40 minuti, vale la pena riflettere con calma anche sulle cose piccole. Basti pensare che il 50% degli incidenti di cui sono vittima i bambini avviene in casa, e che la nostra regione vanta il primato degli avvelenamenti domestici: in Lombardia si concentra infatti il 31% dei casi nazionali. Un’esposizione ai veleni e alle sostanze pericolose che si verifica nella stragrande maggioranza dei casi (57%) per un accesso incontrollato senza che i genitori se ne accorgano, per il 12% a causa di errori generici e per il 7% a seguito di travasi dal contenitore originale”. “Garantire un ambiente sereno e privo di pericoli ai bambini - ha concluso Landi - è dar loro sicurezza creandogli attorno, come accade con questo progetto, una rete di cui fanno parte istituzioni e privato sociale”.

Dal mese di marzo nelle scuole di Milano verranno distribuiti dépliant e poster, differenziati per fasce di età, contenenti indicazioni e suggerimenti rivolti a bambini e genitori, che segnalano i comportamenti pericolosi e indicano quelli corretti per muoversi in casa e fuori casa in sicurezza.

Le fasce di età sono 6:
-       da 0 a 12 mesi
-       da 1 a 3 anni (asilo nido)
-       da 3 a 5 anni (scuola dell’infanzia)
-       da 6 a 8 anni (scuola primaria)
-       da 9 a 11 anni (scuola primaria)
-       da 11 a 14 anni (scuola secondaria)

Per il progetto sono stati stampati 6.770 grandi poster plastificati che saranno esposti negli ospedali, consultori, nidi, scuole d’infanzia e dell’obbligo e 150.000 folder in quattro diverse tirature, differenziate per fasce d'età. I contenuti della campagna di prevenzione sono stati ideati dalla dottoressa Minoli, membro dell’associazione Rosa Camuna.



Dove:
Palazzo Marino, in Sala dell’Orologio
Quando:
Venerdì 11 Febbraio - 12:00