.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 36 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
.: Liberali a Milano: tutta un'altra città
Inserito da Gabriele Pagliuzzi il Mer, 10/05/2006 - 11:54
La mia lista:
Destra Liberale - Liberali per l'Italia // Europa Federale
Simbolo lista:
Liberali a Milano: tutta un'altra città
Dove mi candido:
Sindaco di Milano
Foto Candidato:
Liberali a Milano: tutta un'altra città
Io in breve:
Sono sposato con tre figli e sono laureato in Architettura all’Università di Milano.
Sono stato Presidente provinciale della Gioventù Liberale degli anni '70, promotore della Maggioranza silenziosa, esponente della Destra Liberaldemocratica del PLI, eletto alla Camera dei Deputati nel 1996 nella corrente Liberale di AN ed infine fondatore di Destra Liberale Italiana.
Sul piano imprenditoriale ho creato con il padre il Parco Esposizioni di Novegro, noto ed importante polo fieristico al servizio della collettività milanese. Sono editore de "La Ragione Liberale", ho pubblicato diversi articoli sulla stampa italiana ed ho la tessera # 1 dei Liberali per l’Italia.

Vi spiego perchè mi candido:

Mi candido perché amo la città in cui ho studiato, ho lavorato e ho conosciuto la passione politica.
Mi candido perché Milano ha bisogno di un cambio di rotta: viviamo in una situazione di degrado anche delle zone più monumentali, di incuria anche delle aree pedonali, di precaria manutenzione del verde e di insicurezza dilagante in molte zone della città.
Accanto ad indiscutibili risultati (quali il restauro della Scala, i depuratori, il passante ferroviario), ci sono stati più proclami che realizzazioni concrete.
Ancora sulla carta sono tanti progetti di cui si parla da ormai troppo tempo: la mitizzata Città della Moda, la Biblioteca Europea e altri ancora.

Mi candido perché sono fuori dalle lobbies e dai loro interessi speculativi: ho quindi, assieme a tutti gli amici che condividono la mia esperienza politica, le carte in regola per contribuire (con una sana amministrazione) a fermare il declino di Milano.