.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 137 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Cristina Crupi
Mercoledì, 10 Maggio, 2006 - 10:30

1° punto del programma: POLIZIOTTI DI QUARTIERE SEMPRE RINTRACCIABILI

Da qualche anno il Governo berlusconi ha introdotto una nuova figura ovvero il Poliziotto di Quartiere o Vigile di Quartiere.
Il loro compito è ormai noto a tutti: monitorare il quartiere ed allacciare rapporti con tutti gli abitanti del quartiere stesso, così da diventare un punto di riferimento nel momento di necessità al quale poter segnalare tutto ciò che si ritiene utile al fine di garantire la sicurezza di tutti.
Purtroppo però i quartieri di Milano si sviluppano su aree estese ed è spesso difficile incontrarli per stada.
Molti, infatti, dicono di non aver mai visto il poliziotto di quartiere, non ne hanno percezione e per questo credono erroneamente che essi non ci siano.
Molti altri lamentano la difficoltà oggettiva di contattarli.
Dunque, io credo sia molto importante creare collegamento veloce e pratico tra i cittadini e i poliziotti di quartiere.
Questo può essere realizzato portando a conoscenza di tutti i nomi, i turni di lavoro e soprattutto i numeri di cellulare di cui sono dotati, tramite l'invio ad ogni famiglia della zona 5 di un opuscoletto, così che ognuno possa conoscerli e contattarli molto facilmente nel momento di bisogno.
Ed è ciò che intendo fare se mi darete fiducia con il Vostro voto.

Solo creando questo collegamento con i cittadini i poliziotti di quartiere presteranno un servizio davvero utile.
Cosa ne pansate?
 
Ciao Cristina Crupi

Ciao Cri, mi permetto di sollevarti un obiezione.
Pensi davvero che sia utile per tutti avere il numero di cellulare di un poliziotto di quartiere????
quanto tempo pensi che dovrà passare al telefono a dare indicazione che magari non sono di competenza della Polizia.
Sono abituato a trattare i problemi ponendo sempre almeno una soluzione per cui, visto che chiedi di interagire con i tuoi possibili elettori, spero che la mia proposta la pondererai attentamente.
Si potrebbe ipotizzare che chiamando la centrale delle forze dell'ordine siano loro, nel caso in cui ne ravvisassero la necessità, ad inoltrarti la chiamata sul cellulare del poliziotto di quartiere.
Tecnologicamente è realizzabile.
In bocca al lupo per il tuo futuro.
Massimo.

Commento di Utente non registrato inserito Mar, 23/05/2006 19:56

Ciao Massimo,
prenderò sicuramente in considerazione la tua proposta e, se dovessi essere eletta, la discuterò in Consiglio, però posso già anticiparti che credo sia un passaggio in più che forse fa perdere del tempo prezioso.
Mi spiego meglio: se un cittadino ha un bisogno urgente, perchè magari in quel momento è vittima di qualcosa o vede qualcosa di negativo, mi sembra giusto e utile che possa avvertire subito e direttamente il poliziotto di quartiere e chiedere il suo intervento immediato.
Passando per un altro ufficio temo che la comunicazione arrivi al poliziotto troppo tardi.
Credo che l'utilità del poliziotto di quartiere sia proprio quella di essere sempre presente e a disposizione dei cittadini, in modo rapido, diretto e concreto.
Questa la mia idea ma sicuramente approfondirò la tua proposta.

Ti ringrazio e incrocio le dita!

Ciao Cristina

Commento di Cristina Crupi inserito Mer, 24/05/2006 17:58