.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 145 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
.: PROFILO PERSONALE DI SILVIA MARIA RE
Inserito da Silvia Maria Re il Mer, 10/05/2006 - 10:12
La mia lista:
Lista la Rosa nel Pugno
Simbolo lista:
PROFILO PERSONALE DI SILVIA MARIA RE
Dove mi candido:
CONSIGLIO DI ZONA 6 E 5
Foto Candidato:
PROFILO PERSONALE DI SILVIA MARIA RE
Io in breve:
28 anni, Psicologa.
Attualmente sono Responsabile, nell’area di Milano, del Progetto “La comunicazione per tutti: Dialogo Attivo”. Un progetto, svolto in collaborazione con le Scuole del territorio di Milano, per la riabilitazione e l’integrazione sociale di bimbi con disturbi del linguaggio, dell'apprendimento  e difficoltà nella sfera comunicativa e motoria.
Sono Laureata in Psicologia, area Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Iscritta all’albo degli Psicologi della Lombardia.
Ho svolto un anno di tirocinio presso un Servizio per  le  tossicodipendenze dell’A.S.L. Città di Milano e un Corso annuale di Perfezionamento Universitario inerente le tematiche della tossicodipendenza e i disturbi mentali associati (Progetto Mosaico).
Attualmente iscritta presso l’ Associazione Milanese di Psicologia Giuridica, diretta dal Dott. Renato Voltolin, alla Scuola di Specializzazione Biennale in Psicologia Giuridica.

Vi spiego perchè mi candido:
Simpatizzante e Candidata in Consiglio di ZONA 5 e 6 con La Rosa nel Pugno,condividendone i principi di Libertà, Democrazia, Laicità ed Impegno Sociale.
Il mio obiettivo prioritario è di lottare per una scuola pubblica che sia democratica, laica, professionale e preparata per preparare al meglio.
Una scuola pubblica che per i ragazzi sia un luogo di reale integrazione della fascia più debole, un luogo protetto dove poter imparare a conoscere l’altro, con le sue differenze e le sue esperienze, senza pregiudizi, assecondando e stimolando curiosità e voglia di conoscersi.
Un luogo dove gli insegnanti possano realmente impiegare e accrescere la loro professionalità e le risorse disponibili, per offrire il miglior aiuto e la miglior prospettiva possibile ai nostri figli.
Ma non è solo la scuola il  luogo dove tutto questo deve esplicarsi.
Servono spazi di cura, di riabilitazione, di accoglienza, ma anche di incontro, di scambio, di semplice supporto, di sostegno, di ascolto competente, anche per le situazioni di disagio transitorio, per poterle gestire al meglio, trovare un consiglio o un supporto, perché ogni essere umano ne ha diritto.

Per saperne di più sul progetto Dialogo Attivo, rivolto ai ragazzi con difficoltà di linguaggio e comunicazione:
www.sdcvoice.com
entrare nella parte disABILITA'

E-Mail Candidato:
silviare@sdcvoice.com