.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 18 ospiti collegati
.: Discussione: Tassista massacrato, la pesante omertà del quartiere: lettera aperta a Letizia Moratti e a Riccardo De Corato

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Luciano Bartoli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Luciano Bartoli il 13 Ott 2010 - 06:59
accedi per inviare commenti
COMUNICATO STAMPA ASSOCIAZIONE NAVIGLI LIVE

LA VIOLENZA DELL’INDIFFERENZA
A Danilo Taglietti, pestato sui Navigli di Milano il 14 settembre, poteva andare molto peggio,
come testimonia la cronaca di questi ultimi giorni.


Milano, 12 Ottobre 2010 – Cronaca di oggi, Roma: una discussione futile, un pugno in volto e una donna finisce in coma. Cronaca di ieri, Milano: una discussione futile, un massacro di botte ed un tassista finisce in coma. Poteva andare molto peggio a Danilo Taglietti, socio fondatore di Navigli Live, quando lo scorso 14 settembre, alle ore 18, in pieno Happy Hour, sui Navigli di Milano, è stato aggredito e selvaggiamente picchiato, mentre era a bordo della propria autovettura, da tre giovani sbandati: attraverso il finestrino abbassato, uno di loro ha colpito ripetutamente al volto il giovane, la cui unica “colpa” è stata quella di fermarsi per consentirne il passaggio pedonale sulle strisce. Danilo se l’è cavata con una faccia spaccata: fratture multiple al naso, mandibola incrinata, vari traumi facciali. Fortunatamente! È proprio il caso di dirlo.

Folle violenza? Sicuramente. Aggressori delinquenti ai quali la giustizia deve comminare le giuste e severe pene? Certamente.


Ma c’è qualcosa di più che accomuna i tre casi. L’indifferenza della gente. L’aggressione al tassista è stata oscurata dall’omertà dell’intero quartiere, giunto a bruciare l’automobile di alcuni testimoni. Il pugno in faccia alla donna di Roma è stato aggravato, come testimoniano le riprese video, da decine di persone che hanno ignorato il suo corpo esanime: si doveva corre a prendere la metropolitana!


Danilo, nel suo intervento di stamane a Mattino5, sulla rete televisiva Canale5, ospite insieme all’onorevole Matteo Salvini ed al candidato Sindaco di Milano Stefano Boeri, ha detto: <<Mi sono chiamato la polizia. Mi sono chiamato l’ambulanza. Mi sono chiamato gli amici >>. È rimasto lì più di mezz’ora, davanti ad alcuni pub, in pieno orario Happy Hour, frequentatissimi. Ci saranno state 150 persone a vedere l’aggressione. Nessuno è intervenuto. Non solo nel mentre, ma nemmeno dopo. Nessuno si è avvicinato, anche solo per chiedere se stava bene, se aveva bisogno di aiuto.Nessuno ha visto nulla”, come si dice nei film sulla Sicilia di alcuni anni fa.


L’ultima beffa: Danilo, quel giorno, si trovava lì per organizzare, insieme alla Parrocchia, un’iniziativa culturale a favore dei nostri amati Navigli, la commemorazione di Alda Merini. Bella ricompensa.

Danilo è qui, oggi: il peggio è passato, può testimoniare quel che gli è accaduto. Ma l’indifferenza di chi ci circonda è il vero trauma, la vera violenza di cui dobbiamo chiederci il perché. E c’è anche qualche barista che ha detto: <<Sui Navigli si viene per bere, un certo tasso di violenza è normale>>. Lasciandoci senza parole.




P.A.N. – Navigli Live è l’associazione di giovani che si impegna per una rinascita sostenibile e consapevole degli storici Canali milanesi, con l’obiettivo di realizzare i “Navigli Belli da Vivere”.
Navigli Live è il propulsore di un nuovo modo di approcciare alla riqualificazione dei Navigli di Milano: rifacendosi direttamente allo stimolo del MasterPlan Navigli, ritiene di poter sintetizzare le necessità dei diversi attori sociali, facilitando il dialogo costruttivo e, soprattutto, attivando iniziative, eventi e manifestazioni che siano un concreto punto di incontro dei diversi interessi.
P.A.N. – Navigli Live ritiene che non basti un punto di vista meramente commerciale per dare il giusto valore ai Navigli e, pertanto, sviluppa il proprio lavoro in tre principali ambiti: culturale, ambientale e turistico.



Informazioni:

Alessandro Rivolta
Associazione P.A.N. – Navigli Live
Alzaia Naviglio Grande, 46 Milano

Cell. 329/362.74.58
e-mail: rivolta@naviglilive.it
Sito web: www.naviglilive.it
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 12 Ott 2010 - 15:38
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]