.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 43 ospiti collegati
.: Discussione: Nomine Società Partecipate: appello di Palmeri per elezione saggi Comune

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 10 Gen 2011 - 23:57
accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

Società partecipate, eletti in aula i nuovi ‘saggi’. Palmeri: “accolto appello intesa, ora commissione può lavorare nel plenum”
 
Milano, 10 gennaio 2011 – “Giovanni Deodato e Giovanni Grigillo sono i due nuovi Saggi eletti dall’Aula di Palazzo Marino quali componenti della Commissione incaricata di valutare l’idoneità dei candidati a rappresentare il Comune di Milano in società, enti e aziende partecipate. La tredicesima votazione a scrutinio segreto è stata fruttuosa: entrambi i Saggi, che si aggiungono a Enzo Balboni, Federico Guasti e Laura Hoesch, hanno ottenuto 46 preferenze, e sostituiscono Gianni Maria Chiarva, dimissionario il 3 settembre 2010 ed Ennio Presutti, deceduto il 31 agosto 2008”.
 
Lo ha reso noto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, che ha aggiunto: “è stato accolto il mio vivo appello, rinnovato nelle ultime sedute, ai consiglieri e ai Gruppi consiliari a trovare un’intesa. Adesso, finalmente, la Commissione può tornare a svolgere, senza soluzione di continuità e nel plenum, le proprie essenziali e delicate funzioni”.
 
“L’attuale delibera di surroga – ha spiegato il Presidente Palmeri – era stata iscritta nel programma dei lavori di tutte le sedute di Consiglio dallo scorso 7 settembre. Il precedente provvedimento, per la sola sostituzione di Presutti, era stato calendarizzato dal 5 marzo 2009 al 28 luglio 2010, con tre votazioni infruttuose prima del necessario ritiro, lo scorso 3 settembre, per accorpare entrambe le surroghe”.
 
Il Testo Unico degli Enti Locali attribuisce proprio al Consiglio la definizione degli indirizzi per le nomine dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni. Lo Statuto (articolo 57) disciplina la materia, prevedendo l’istituzione della Commissione di cinque esperti eletta a scrutinio segreto e a maggioranza assoluta di 3/5 (37 consiglieri), con il compito di esaminare le candidature, vagliandone i requisiti, e di indicare i nominativi ritenuti idonei.
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 8 Nov 2010 - 21:44
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]