.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 77 ospiti collegati
.: Discussione: Nomine Società Partecipate: appello di Palmeri per elezione saggi Comune

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 6 Ott 2010 - 17:25
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

NOMINE SOCIETÀ PARTECIPATE. APPELLO DI PALMERI PER ELEZIONE SAGGI COMUNE:
“SONO PASSATI MESI, SERVE SOLUZIONE IN TEMPI RAPIDI”

Milano,  6  ottobre  2010  –  Un  appello  a  “trovare  in tempi rapidi una soluzione  per  l’elezione di due nuovi Saggi” nella Commissione incaricata di valutare l’idoneità dei candidati a rappresentare il Comune di Milano in società,  enti  e  aziende  partecipate, è stato rivolto dal Presidente del Consiglio comunale  Manfredi Palmeri  all’Assemblea  di Palazzo Marino in vista  della  seduta  di  domani, giovedì 7 ottobre, che ha in programma la quinta votazione.

“Rinnovo  un  vivo appello ai consiglieri e ai Gruppi consiliari – ha detto il  Presidente  Palmeri – a trovare un’intesa, intensificando ogni sforzo e favorendo  la  più  ampia  partecipazione  al  voto,  affinché  le prossime elezioni  si possano tenere senza ulteriori rinvii e vadano a buon fine: il Consiglio  deve far fronte a questo suo diritto-dovere, per consentire alla Commissione di svolgere, senza soluzione di continuità e nel plenum, le sue essenziali e delicate funzioni”.

L’attuale  delibera di surroga è stata iscritta nel programma dei lavori di tutte  le  11  sedute  di Consiglio dallo scorso 7 settembre, e vi sono già state  quattro  votazioni  senza esito. Il precedente provvedimento, per la sola sostituzione di Presutti, era stato calendarizzato ben 76 volte, dal 5 marzo  2009  al  28  luglio  2010,  con  tre elezioni infruttuose prima del necessario  ritiro,  lo  scorso  3  settembre,  per  accorpare  entrambe le surroghe.

“Nel  pieno  rispetto  delle  prerogative  e  delle scelte del Consiglio, e ringraziando  chi lavora per una soluzione positiva – ha proseguito Palmeri –  c’è  l’assoluta  necessità  di  procedere  alla  surroga di Gianni Maria Chiarva  (dimissionario il 3 settembre 2010) ed Ennio Presutti (deceduto il 31  agosto  2008),  integrando  così  la  Commissione di cinque esperti che resterà in carica fino allo scioglimento del Consiglio stesso”.

“Se  l’Aula è pronta e disponibile, possiamo decidere di sospendere l’esame degli  emendamenti alla delibera Arcimboldi, dato il numero particolarmente elevato”, ha aggiunto Palmeri.

La Commissione di cinque esperti era stata istituita dal Consiglio comunale il  17  luglio  2006:  oltre a Chiarva e Presutti, erano stati eletti Enzo Balboni, Federico Guasti e Laura Hoesch.

Manfredi   Palmeri   ha   ricordato  che  “la  normativa  nazionale  e,  in particolare,  il  Testo  unico  per gli Enti locali, attribuisce proprio al Consiglio  la  definizione degli indirizzi per le nomine dei rappresentanti del  Comune presso enti, aziende e istituzioni. Il nostro Statuto (articolo 57)   disciplina   quindi   la   materia,  prevedendo  l’istituzione  della Commissione  di  cinque  esperti eletta a scrutinio segreto e a maggioranza assoluta   di  3/5  (37  consiglieri),  con  il  compito  di  esaminare  le candidature,  vagliandone  i requisiti, e di indicare i nominativi ritenuti idonei”.