.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 26 ospiti collegati
.: Semplificazione: Pillitteri sottoscrive accordo con i notai di Milano
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Mercoledì, 15 Settembre, 2010 - 12:30
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

SEMPLIFICAZIONE. PILLITTERI SOTTOSCRIVE ACCORDO CON I NOTAI DI MILANO  

Milano, 15 settembre 2010 – Domani, giovedì 16 settembre, alle ore 11.00, in Sala Stampa a Palazzo Marino, l’assessore alla Qualità, Servizi al cittadino e Semplificazione, Servizi civici Stefano Pillitteri e il Presidente del Consiglio Notarile di Milano Domenico de Stefano, sottoscriveranno un accordo per l’accesso telematico all’anagrafe e la stampa dei certificati.

P.S.


Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

SEMPLIFICAZIONE. SIGLATO ACCORDO COMUNE-NOTAI PER L’ACCESSO TELEMATICO ALL’ANAGRAFE
I cittadini non dovranno più procurarsi certificati per gli atti pubblici. Novità anche per le convenzioni matrimoniali che verranno trasmesse per via telematica. Primo esperimento sul territorio nazionale

Milano, 16 settembre 2010 – L’Assessorato ai Servizi civici del Comune e il Consiglio Notarile di Milano hanno siglato oggi un protocollo d’intesa destinato a regolamentare e semplificare l’accesso alla banca dati anagrafica da parte dei professionisti. L’accordo si inserisce nell’ambito delle iniziative intraprese dal Comune e dal Consiglio Notarile per fornire informazioni e servizi di qualità ai cittadini.

In base all’accordo, i notai potranno accedere gratuitamente per via telematica alla banca dati dell’Anagrafe e stampare i certificati attraverso un’apposita applicazione web realizzata dal settore Servizi al Cittadino e dalla Direzione Specialistica Sistemi Informativi del Comune. 

Il nuovo servizio permetterà ai 480 notai del distretto di Milano - che comprende oltre al capoluogo anche i comuni di Busto Arsizio, Lodi, Monza e Varese - di avere accesso diretto, per la consultazione e la stampa dei certificati, a tutte le informazioni necessarie per la predisposizione degli atti notarili: indirizzo, stato di famiglia, esistenza in vita, cittadinanza e stato libero. 

La novità comporterà benefici anche per i cittadini, che non dovranno più procurarsi da soli i certificati necessari agli atti notarili.

Sotto il profilo della tutela della riservatezza,  il sistema - che è stato ideato e sarà gestito dalla Direzione Specialistica Sistemi Informativi del Comune -, garantisce i più elevati standard di sicurezza informatica, permettendo l’accesso solo a soggetti qualificati.

Il protocollo d'intesa prevede, inoltre, l'avvio della collaborazione del Consiglio Notarile di Milano con il Comune per quanto riguarda la trasmissione delle convenzioni matrimoniali da annotare sui registri degli atti di matrimonio (comunione o separazione dei beni, ecc.)
In via sperimentale, per la prima volta, i notai del distretto invieranno al Comune copia delle convenzioni matrimoniali - gli accordi in merito alla gestione patrimoniale della famiglia, che devono necessariamente essere stipulati con atto pubblico - in formato e sottoscrizione digitale,  utilizzando la posta elettronica certificata. 
L’invio consentirà l’annotazione della convenzione stipulata dal notaio a margine dell’atto di matrimonio, evitando la trasmissione al Comune della copia autentica in formato cartaceo, con notevoli vantaggi in termini di tempo e costi anche per la Pubblica amministrazione. Il Comune dialogherà poi con i notai, sempre per via telematica, per comunicare l’avvenuta annotazione.

“L’accordo con i notai – ha affermato l’assessore ai Servizi civici Stefano Pillitteri - è un ulteriore passo sulla strada della semplificazione. Condividere le banche dati e utilizzare le stesse tecnologie di comunicazione ci consente di dare una maggiore celerità ed efficienza all’erogazione dei servizi”.

Domenico de Stefano, Presidente del Consiglio Notarile di Milano, ha così commentato l’iniziativa: “Sono estremamente soddisfatto di questo accordo, che permetterà ai cittadini e all’Amministrazione notevoli risparmi di tempo e, auspicabilmente, di risorse. Il Comune di Milano è diventato per noi in questi anni un interlocutore fondamentale per l’ideazione e realizzazione di iniziative e servizi innovativi che vanno nell’interesse della collettività. Voglio comunque ricordare che il notariato ha svolto negli ultimi quindici anni un significativo sforzo di innovazione dei propri processi di gestione dei documenti in forma elettronica per rendere efficiente ed efficace l’interazione con la Pubblica Amministrazione, il tutto con risorse proprie e senza aggravio per lo Stato”.
Dove:
Sala Stampa a Palazzo Marino
Quando:
Giovedì 16 Settembre - 10:00