.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 55 ospiti collegati
.: Discussione: Porta Vittoria, via alle strisce blu

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Gabriele Turchi

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Gabriele Turchi il 15 Set 2010 - 21:31
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Alcuni commenti:

1) in molte vie della zona Calvairate/Vittoria i posti per parcheggiare sono sensibilmente diminuiti con le strisce blu, talvolta anche dimezzati. Complessivamente temo che perderemo almeno un terzo dei posti prima disponibili.

2) A mio parere, la grande maggioranza di coloro che parcheggiavano e parcheggiano in queste vie sono residenti (infatti durante la notte i parcheggi sono tutti pieni) quindi le strisce blu non hanno nessuna utilità.

3) Per quanto mi risulta, la legge prevede che almeno il 20% dei parcheggi debba rimanere "bianco". Qui siamo dalle parti dello.. 0%. Non capisco come un non "ufficialmente" residente possa parcheggiare, non essendoci nemmeno uno straccio di parcheggio libero.

4) Le norme per la concessione dei permessi ai residenti sono molto (e inutilmente) restrittive. Per esempio: io ho ereditato un'auto, che ho momentaneamente prestato ad un amico residente in zona. Né io né questa persona potremo ottenere il permesso di parcheggiare questa auto.. perché non siamo parenti! Mi spiegate che accidenti vuol dire una restrizione del genere? E non essendoci zone "bianche", cosa si aspetta il Comune, che la rottami o che paghi qualcosa come 2000 Euro all'anno per tenerla parcheggiata??

5) Abbiamo già subito la "follia" (un obbrobrio, secondo me ) del rifacimento di Piazza Insubria - Via Ciceri Visconti, anche in questo caso con riduzione dei parcheggi disponibili (e no, non vorrei postare la foto di un parcheggio "costosamente" delimitato con... un palo della luce in mezzo! O dei marciapiedi che si allagano quando piove...).

Insomma: come cittadino mi sento selvaggiamente preso in giro, e credo che andrebbe seriamente presa in considerazione l'ipotesi di una class-action per chiedere i danni a Comune.

 

Gabriele Turchi

 

P.S.: naturalmente, non ho ricevuto nessun permesso provvisorio, e nemmeno uno straccio di comunicazione che mi informasse sul da farsi...

 

In risposta al messaggio di Alessandro Rizzo inserito il 23 Ago 2010 - 13:44
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]