.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 101 ospiti collegati
.: Occupazione femminile: Sindaco Moratti e Assessore Moioli all'inaugurazione dell sportello Donne@Work
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Giovedì, 1 Luglio, 2010 - 13:49
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

OCCUPAZIONE FEMMINILE. DOMANI IL SINDACO MORATTI E L’ASSESSORE MOIOLI ALL’INAUGURAZIONE DELLO SPORTELLO DONNE@WORK

Milano, 1° luglio 2010 – Domani, venerdì 2 luglio, alle ore 12.30, in  Sala dell’Orologio a Palazzo Marino, il Sindaco Letizia Moratti e l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali Mariolina Moioli interverranno alla presentazione dello sportello Donne@Work, un progetto per favorire e sostenere l’occupazione femminile nell’ambito delle nuove tecnologie, promosso da Comune di Milano, Camera di Commercio, Manageritalia, Assintel e Associazione Primadonna.

P.S.


Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

DONNE@WORK.  MORATTI E  MOIOLI: "MILANO PROMUOVE L'OCCUPAZIONE FEMMINILE E L'INNOVAZIONE"

Milano, 2 luglio 2010 – “Un progetto innovativo, reso possibile grazie alla proficua collaborazione tra istituzioni, enti, imprese e associazioni di Milano, per valorizzare il ruolo e la professionalità delle donne”. Così il Sindaco Letizia Moratti con l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali, Mariolina Moioli, è intervenuta alla presentazione dello Sportello Donne@Work, volto a favorire e sostenere l’occupazione delle donne in ambito tecnologico, realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano, Manageritalia, Assintel e Associazione Primadonna.
L’iniziativa nasce con l’obiettivo di istituire una banca dati di profili professionali – esclusivamente femminili- a tutti i livelli, da quelli tecnici a quelli organizzativi e gestionali, in ambito Information and Communication Technology (ICT).

“Questo progetto – ha sottolineato il Sindaco – nasce da un Tavolo di lavoro che si riunisce periodicamente e che rappresenta diverse realtà femminile della città. Si tratta di un’iniziativa pensata specificamente per le donne, che contribuirà  a gratificare lo studio e le capacità di tante professioniste, aumentando l’occupazione femminile nel campo delle nuove tecnologie e che, nel contempo, renderà le imprese sempre più competitive. Un’iniziativa che si inserisce nel quadro dei numerosi interventi promossi dall’amministrazione per favorire la conciliazione dei tempi lavoro-famiglia e sostenere la presenza femminile nel mondo del lavoro”.
        
Il progetto, patrocinato dal Comune di Milano e dalla Camera di Commercio di Milano, è stato ideato da donne dirigenti e imprenditrici appartenenti ad associazioni che hanno a cuore il futuro delle donne quali Manageritalia Milano, Assintel e Associazione Primadonna.

“Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa che offre uno strumento di aiuto e sostegno dedicato specificamente alle donne, in un periodo di grande difficoltà economica – ha detto l’assessore Moioli –. In una realtà come Milano, che pure vanta tassi di occupazione femminile molto alti, veicolare la domanda e l’offerta di competenze tecnologiche, attraverso uno strumento agile come lo Sportello Donne@Work, rappresenta un ulteriore arricchimento delle iniziative a sostegno delle donne e della famiglia già messe in atto dal Comune”.

“Ringrazio Camera di Commercio, Manageritalia, Assintel, Associazione Primadonna e i loro rappresentanti – ha concluso Mariolina Moioli - per l’impegno profuso nella realizzazione di un progetto che aiuterà le donne a far conoscere le proprie competenze direttamente alle aziende che sono alla ricerca di personale qualificato”. 

“Milano – ha concluso il Sindaco – è la seconda città dopo Londra per numero di imprese a elevata tecnologia. Basti pensare che il 40% dei brevetti italiani proviene da Milano; una percentuale che ci equipara a Boston. Favorire l’incontro tra la domanda di profili altamente qualificati e le aziende del settore non potrà che accrescere ulteriormente la creatività e la competitività di Milano, riconfermandola capitale dell’Innovazione”. 
La banca dati sarà gestita dalla Camera di Commercio di Milano e garantirà l’incontro tra la domanda di profili professionali ICT da parte delle imprese e l’offerta di competenze di tutte le donne che vorranno essere presenti all’interno del database. Il servizio sarà gratuito sia per le imprese sia per le candidate.

Aver maturato competenze di studio o di lavoro in ambito ICT sarà il requisito fondamentale per essere comprese all’interno del progetto.

Tutte le donne interessate potranno inserire il proprio curriculum vitae all’interno della banca dati Sportello Donne@Work, presso il sito dedicato. Entro un paio di mesi la banca dati sarà consultabile da parte delle aziende.
Dove:
Sala dell’Orologio a Palazzo Marino
Quando:
Venerdì 2 Luglio - 11:30