.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 94 ospiti collegati
.: I GIOVEDI' DI TURRO:FRAGILE-Memoria, poesia e diritti umani. poesie e videopoemi
Segnalato da:
Antonella Fachin - Sabato, 5 Giugno, 2010 - 21:32
Di cosa si tratta:
serata "FRAGILE - Memoria, poesia e diritti umani" poesie e videopoemi di e con  ROBERTO MALINI,

secondo appuntamento del ciclo degli incontri/serate di giugno 2010 della rassegna "I GIOVEDI' DI TURRO",

organizzata dall'Associazione La Conta  in collaborazione con il  Circolo Arci Martiri di Turro,

che avrà luogo, con ingresso gratuito con tessera ARCI,

giovedì 10/6/2010, alle ore 21,15

al Circolo ARCI Martiri di Turro, Via Rovetta, 14 a Milano.
 

ROBERO MALINI ci presenterà una serie di poesie e videopoemi incentrati sulla  trentennale ricerca nell'ambito della memoria e della sua esperienza di difensore dei Diritti Umani. Una prima parte sarà dedicata ai testimoni che ha conosciuto nel corso degli anni ed ai poeti assasinati nei lager nazisti o superstiti allo sterminio. La seconda parte sarà dedicata a chi ogni giorno è costretto  a un difficile e doloro impegno per sopravvivere, mantenere unita la famiglia, evitare di farsi annientare dentro il tritacarne  dell'intolleranza, nel cui perverso meccanismo giocano  un ruolo decisivo la politica ed i media. Rom, migranti "illegali", senzatetto, omosessuali, intorno a loro fermentano ancora i germi del pregiudizio e della violenza. E' "fragile" la memoria se non diventa ammonimento e messaggio all'umanità.
 

I videopoemi Addio, Pesaro ecc, sono nati dal lavoro svolto insieme al regista Dario Picciau, in una collaborazione che continua da più di 15 anni sia in ambito artistico che nelle campagne per i Diritti Umani.  
 

ROBERO MALINI
Nel 1972 compone le sue prime poesie che richiamano l'attenzione del filosofo Fulvio Papi e dei poeti Fulvio Sereni, franco Loi e Dario Bellezza. Nel 1975, all'età di 16 anni scrive la novella in versi L'uovo. Pubblica alcune liriche sulla rivista letteraria Nuovi Argomenti quindi le raccolte di versi Il maestro delle danze divine, la legge del volo e Belante cosmo.
 

Negli anni ottanta tiene una serie di performance di poesia e musica nelle principali città italiane. Guida un gruppo di poeti impegnati contro le discriminazioni, fra cui dario Bellezza, Christopher e Paola Astuni e da vita a vari incontri di lettura in tutta Italia. Studioso di arte,  letteratura, archeologia e storia delle religioni,  scrive diversi articoli e saggi.
 

Malini è anche fondatore del Gruppo EveryOne, insieme a Matteo Pegoraro e Dario Picciau. L’associazione conduce campagne per il rispetto dei diritti umani e contro le discriminazioni raziali. Particolare risalto hanno avuto le campagne in difesa di Pegah Emambakhsh, lesbica iraniana condannata a morte in Iran. Numerose le denunce, i dossier, le proposte  e le mozioni presentate al Parlamento Europeo riguardante  la condizione in Europa ed in special modo in Italia , dei Rom,  Sinti e Kalè,  per i quali viene chiesta l’approvazione dello Statuto Quadro del Popolo Rom all’Unione Europea ed una azione più incisiva contro le discriminazioni. Altre importanti campagne sono rivolte all’abolizione della pena di morte, alla lotta contro gli abusi della psichiatria di stato ed alla violazione  dei diritti umani commesse  dalle forze dell’ordine.
 

In ambito letterario e teatrale, nel periodo 2009/2010 Malini ha pubblicato la raccolta di novelle Le parole e l’anima, Le poesie dell’Olocausto,  il saggio Il cammino del popolo Rom  (nelle linee guida per le politiche umanitarie sui Rom in Italia  Ed. Croce Rossa Italiana) e le versioni in italiano delle poesie di Emily Dickinson e di Saffo.  Lavora insieme ad alcuni laboratori e compagnie teatrali  nell’ambito del progetto educativo “Ciao, Rebecca”, che propone al pubblico – e soprattutto ai giovani – la vicenda emblematica  della giovane pittrice Rom Rebecca Covaciu.
 

 

I GIOVEDI' DI TURRO
Uno spazio per condividere ascolto e partecipazione, perché Milano ha bisogno di spazi e di opportunità reali di espressione, aperte a tutti.  La rassegna "I Giovedì di Turro"  è un appuntamento fisso settimanale per  incontrarci a fare poesia dove, grazie anche alle vostre idee, proposte e partecipazione, potremo realizzare:
 

Serate di poesia: con poeti, noti e meno noti,  che ci presenteranno le loro opere;
 

Serate collettive di poesia:  aperte a tutti i poeti della nostra città e non solo. Ciascun autore potrà presentare i sue opere per circa dieci minuti e,  per partecipare, è sufficiente scrivere una mail a  laconta@interfree.it oppure  presentarsi in sala mezz'ora prima dell'inizio della serata;
 

Serate di presentazioni di riviste,  libri, film e opere teatrali di poeti: con la partecipazione degli autori, attori, registi ecc.
 

La rassegna "I Giovedì di Turro" è a cura del Gruppo Poesia dell' Associazione La Conta, aperto a tutti coloro che desiderano parteciparvi.  Per presentare le vostre poesie, per collaborazioni e per partecipare al Gruppo Poesia dell' Associazione, scrivere una mail a laconta@interfree.it.

Dove:
circolo ARCI Martiri di Turro, via Rovetta, 14, Milano
Quando:
Da Giovedì 10 Giugno - 20:15 a Giovedì 10 Giugno - 22:00
Chi organizza:
Ass. La Conta e ARCI Martiri di Turro