.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 87 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Candidati

.: Link

Pagina Personale

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Alessandro Rizzo
Giovedì, 27 Maggio, 2010 - 15:18

MOZIONE effettuazione controlli emissioni antenne ricetrasmittenti

MOZIONE
IN MERITO ALL’EFFETTUAZIONE DI CONTROLLI SULLE EMISSIONI DERIVANTI DA
ANTENNE RICETRASMITTENTI PRESENTI IN ZONA 4
Considerato che
Il condominio del Civico 10 di Piazzale Gabrio Rosa ha permesso l’installazione di un’antenna ricetrasmittente della telefonia mobile nello spazio di propria proprietà e tale presenza ha determinato, seconda istanze di residenti dei condomini limitrofi, alcuni segnali di ricezione di onde elettromagnetiche che si intromettono nelle apparecchiature elettroniche, nonché si viene a conoscenza che le verifiche di sussistenza di emissioni siano state promosse dalla stessa società appaltatrice, Telecom Italia, su delega dell’ARPA
Da alcuni studi del CNR
si rivela che la possibilità  di influenza derivata dalle emissioni elettromagnetiche può interessare persone o cose presenti nel raggio di circa 300 metri, mentre gli studi hanno dimostrato che esposizioni a elevate intensità di campo elettromagnetico possono generare nell’uomo un effetto termico, con nocive ripercussioni sulla salute dell’uomo
preso atto che
La legislazione attuale si limita a determinare i valori massimi per tali emissioni, imponendo l'obbligo di adeguamento per gli impianti che superino tali valori, seppure si stabilisce che terzi possono intentare azioni giudiziarie se si ritengono danneggiati dalle emissioni avversa alla decisione condominiale di installare l’antenna nella propria proprietà
Si stabilisce nell’ordinamento giuridico
che la delibera disponente l'installazione del ripetitore è da ritenersi illegittima se non sono state tenute presenti le esigenze di salute dei condomini e se non sono stati forniti agli stessi adeguati elementi valutativi circa le caratteristiche e le misure della nocività dell'impianto stesso
visto che
Diversi inquilini stanno predisponendo una petizione rivolta alla struttura aziendale sanitaria della zona e all’amministrazione comunale per chiedere la possibilità di verificare la reale portata di tale e possibile inquinamento elettromagnetico
PQM
Si invita
l’ARPA di Milano e il Settore Ambiente del Comune di Milano di promuovere iniziative volte a verificare l’attendibilità dei dati dei controlli effettuati dalla società gestrice dell’antenna, verificando possibili conseguenze per le persone esposte nelle viciniore, condomini, istituti e plessi scolastici;
 
 
l’ARPA di Milano e il Settore Ambiente del Comune di Milano di disporre un censimento delle antenne ricetrasmittenti di telefonia mobile presenti nell’ambito circoscrizionale, con particolare riguardo alle situazioni vicine ad abitazioni e/o plessi scolastici ed enti di interesse pubblico, verificandone l’inquinamento elettromagnetico derivante, definendo le società appaltatrici e gestrici delle medesime, provvedendo a promuovere iniziative volte a limitare e annullare i danni derivanti alla salute
 
 
Alessandro Rizzo 
Capogruppo La Sinistra – Uniti con Dario Fo
Pierangelo Tosi
Capogruppo Verdi