.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 8 ospiti collegati
.: Discussione: Cancellare il TRAM a Milano? Progetto antistorico contro il buon senso.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Luca Geoni

:Info Messaggio:
Punteggio: 10
Num.Votanti: 2
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Luca Geoni il 31 Maggio 2010 - 19:20
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Caro Claudio,

 ho risposto in coda al tuo messaggio perchè era l'ultimo, ma mi riferivo alle affermazioni sconcertanti di alcuni soggetti del Comune, che da qualche tempo sono ostili in primiis al tram, ma in genere al TPL. Un esempio era stata l'idea di far circolare i mezzi privati nelle corsie preferenziali dopo la nevicata, mentre ovunque avrebbero bloccato il traffico privato a favore del TPL (bada, anch'io ho l'auto, ma in città la uso se la necessità mi impedisce l'uso del mezzo pubblico).

 Il tram ingombra quando gli viene ostruita la strada e purtroppo a Milano accade spesso, dato che abbiamo vigili poco efficienti (ad Amsterdam accostai lungo il Dam per far scendere un collega e dal nulla si materializzò in un minuto un vigile motociclista con sguardo arcigno....quella è efficienza). Altro motivo, segnatamente in orefici, è dato dal progressivo ridursi dei tracciati tranviari, cosicchè su quelli superstiti centrali sono rimaste molte linee, come in Orefici, appunto. Non posso farti la cronistoria delle giunte, ma da Aniasi (noto anche come "Mister 5%") fino a Formentini furono tutte rosse e portarono alla situazione attuale. Solo con Formentini furono approvate le più recenti metrotranvie (15,4,7 e 31) che hanno portato un buon servizio con disagi ridotti rispetto ad un M. Tra gli errori, la soppressione di molti anelli di ritorno, un disastro quando incidenti, manifestazioni od incagli costringono a "ribattere" le vetture al capolinea estero (ad esempio, in Missori è ancora visibile).   L'insegnamento è che non contano i colori della giunta quanto la mancanza di conoscenza del settore di chi ricopre quelle cariche. Si aggiunga che in ATM c'è ora un Presidente che non ha un gran curriculum nel settore, stando a come lasciò le FS.....

 Anche tu però, sei pieno di luoghi comuni:  Olanda, Belgio, Germania sono i paesi ove la bici è più diffusa ed hanno possenti reti tranviarie: forse i ciclisti locali sono meno sbadati: Ad Amsterdam c'è un enorme parking multipiano per bici tra la stazione ed il capolinea del tram (lì sanno cosa significa INTERSCAMBIO); Il rumore, innanzitutto varia con le condizione atmosferiche (e le frenature, caro Dr. Catania!), con la manutenzione del binario. Probabilmente ti riferisci al rumore delle ventotto sugli scambi e dei tram moderni in qualche curva, non in tutte, prova che la colpa sta in chi disegna ed installa i binari (sarà qualche architetto da 6 politico).

 Infine, segnalo che la velocità commerciale milanese è tra le più basse in Europa ed abbassarla ulteriormente significa far morire tutto i TPL, dato che chi usa il M abbandonerà pure quello se non troverà mezzi di superficie efficienti grazie a sedi sgombre da moto, permessi vari, semafori asserviti e in genere da una mentalità pro TPL, possibilmente elettrico.

 Purtroppo conosco i modi di ATM: il 20 fu sospeso per la costruenda M3 e mai più ripristinato, così come tutte le filovie della serie "ottanta" (da 81 in su, inclusa la 84 e la 95, ora bus) anni in cui non governava certo la Destra. ora tocca al 33, con la scusa della costruzione delle banchine in via Porpora ne sopprimono il ramo Nord, quando basterebbe spostarlo in Leoncavallo. Comunque il tram per sua natura richiede flussi cospicui di utenza e ATM non si industria per aumentarli, ma anzi crea linee automobilistiche concorrenti (es. 62 in zona Porpora), che sottraggono utenti al tram, oppure non effettua prolungamenti anche minimi che garantirebbero maggiore utenza (ad. es: perchè non prolungare il 16 all'H S.Carlo? è più importante S.Siro??).

 Ciao, difendiamo il tram. Se necessario, elencherò le innumerevoli città che stanno impiantando nuove linee.

 

IN TRAM WE TRUST

In risposta al messaggio di Claudio Edossi inserito il 31 Maggio 2010 - 13:20
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]