.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 20 ospiti collegati
.: Discussione: Cancellare il TRAM a Milano? Progetto antistorico contro il buon senso.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Cittadino Anonimizzato a posteriori

:Info Messaggio:
Punteggio: 1
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Cittadino Anonimizzato a posteriori il 25 Maggio 2010 - 11:40
accedi per inviare commenti
Non so se il buon Oliverio Laughing  vuole che continuiamo questa discussione qui o nello spazio " muoversi a Milano " , comunque , e precisando che io sarei tra quelli che vedono molto spesso quello che è all ' estero migliore più evoluto ecc ... ( i cosidetti esterofili , poi anche rimanendo nel mondo occidentale e in particolare in Europa , ovviamente ci sono  differenze per esempio tra Amsterdam e Budapest , tra Vienna e Lisbona , Copenaghen e Atene , ecc... )  , secondo me non è che ogni cosa che fanno a nord delle alpi ( o a ovest del tirreno e a est dell ' adriatico ... ) sia sempre da copiare o da prendere come modello da riadattare più o meno elasticamente a Milano o al resto d ' Italia .  Nello specifico dei tram  , ho già detto come la penso , per cui lo ripeto magari con qualche "correzione di rotta"  :  sono d  'accordissimo sulla necessità di avere più aree ciclopedonali e in genere città meno assediate dalle auto ( tranne la mia Cool che è piccola e la uso poco ...  a parte gli scherzi non sono un forzato dell ' auto , almeno non troppo , di sicuro faccio il possibile per non usarla )  , però i tram secondo me in molti casi andrebbero messi davvero in corsie riservate separate dal traffico veicolare , e non penso che ogni strada dove passano insieme tram e auto senza divisioni di corsia possa essere pedonalizzata .   Sopratutto , vorrei che in futuro a partire da subito si puntasse sopratutto e sempre di più sulle metropolitane , in particolare quelle definite pesanti , e non su nuove tramvie , anzi se qualche linea di tram fosse smantellata ( non tutte ! ) io non sarei tra quelli che si straccerebbero le vesti , come dicono alcuni  , purchè abbiano la capacità di eventualmente smantellare quelle davvero smantellabili e non quelle più utili e meno problematiche ( ai tecnici e agli esperti di urbanistica e trasporti , insieme ai cittadini , il compito di valutare ciò )  .   Poi , per esempio sulla circonvallazione di mezzo , una volta finiti i lavori del parcheggio davanti al teatro smeraldo  , cosa che dovrebbe ripristinare il giro normale del 29/30  , rimarrebbe sempre il problema di un bel pezzo di circonvallazione dove il tram deve convivere con le macchine : che fare , chiudere quei tratti fuorchè ai residenti e ai mezzi di soccorso ? Forse sarebbe una buona soluzione .  In altri casi vedrei i tram magari sostituiti con minibus ecologici ad alta frequenza ( i quali potrebbero anche sostituire alcuni  bus e alcuni filobus )  , in altri ancora li vedrei adatti ( parlo dei tram ) con eventuali piccole modifiche e accorgimenti a sostituire furgoncini e camioncini vari per la consegna delle merci , immagino nei casi in cui i terminali siano più prossimi alle tangenziali o ad altri snodi periferici , e comunque se questo non dovesse complicare la vita al trasporto passeggeri ( non dovrebbe se aumentassero le frequenze , o se scegliessero solo orari meno usati dalle persone , o solo alcune linee )  . Sono favorevole al tram turistico e ricreativo , tipo ATMosfera e altro ( spero che ci sia il menu vegetariano dentro ATMosfera ! )  , riguardo al tram in centro ( all ' interno del giro del 29/30 ) non so bene che dire se non che in effetti proprio lì ci starebbero bene pedonalizzazioni ( ma non solo lì ) . Comunque quando le tramvie sono state fatte come sono quasi sempre , cioè in mezzo alla strada invece che ai bordi e affiancate ai marciapiedi , secondo me hanno fatto un errore  , anche se avranno avuto le loro ragioni . E continuo a pensare che la rete tramviaria a Milano , dunque non solo in centro , è una discreta giungla abbastanza disordinata , e quindi forse non sarebbe male ripensarla e appunto razionalizzarla nel senso migliore del termine , per esempio nelle tratte più periferiche dove un domani passerano in sotterranea linee di metropolitana , smantellando la tramvia e sostituendola magari con qualche mezzo di superficie che faccia fermate più ravvicinate o anche qualche leggera deviazione di percorso ( ripropongo miniecobus Smile ) . Finchè però non ci saranno questi metrò  , è bene non depotenziare il trasporto pubblico che c ' è oggi , e comunque personalmente mai e poi mai vorrei che smantellasero stazioni ferroviarie ( vedi porta Genova ) , molto più che i tram .  Quasi per chiudere , il valore storico e anche l ' attrattiva turistica del tram potrebbe e aggiungo dovrebbe essere mantenuto con la già nominata Atmosfera e gli altri servizi ricreativi , e anche con poche linee turistiche ( una sola e completa potrebbe bastare ) che facciano poche fermate e dei bei giri cittadini completi , riconoscibili con qualche livrea caratteristica o con qualche bel logo simpatico e ben visibile . Ultima cosa : sarei curioso di sapere se sono l ' unico ad apprezzare da un punto di vista estetico le vecchie piccole Carelli ( scritto giusto  ? ) e quelli più moderni tipo Sirio , molto molto meno quelli dell ' eta di mezzo ( almeno penso che siano entrati in servizio nel periodo a metà tra le Carelli e i Sirio ) per cui avrei dei progetti alternativi ( per ora un pò vaghi ) che prevederebbero il loro riciclaggio per altri scopi , oppure la loro cessione ad altre città Cool  .
In risposta al messaggio di Enrico Vigo inserito il 22 Maggio 2010 - 15:19
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]