.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 19 ospiti collegati

.: Eventi

« Novembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Armando Crocicchio
Domenica, 21 Maggio, 2006 - 00:03

rosa nel pugno

IO SONO ROSA NEL PUGNO NELLA ZONA 5   MILANO

(continuo unaltro giorno)

Sabato, 20 Maggio, 2006 - 23:59

Siamo entrati in un periodo di vacche magre., E nessuno parla, di come fare, per risolvere il prpblema

Non si puo abbandonare i nostri figli., a una legge inconpleta detta legge Biagi . Perche fare a pagare le nostre negligenze di ruberie e di sperperi .
e di governi che anno pensato solo a reinpinquare le loro casse personali compresi il mal governo dei sindacati.e di tutta la politica ladra della cosidetta prima repubblica. e ingiusto e bestialmente inumano .creare la nuova classe del domani classe seza un futuro sugli innocenti che non anno mai rubato . non anno mai avuto casse integrazioni ,non anno mai avuto dopo la cassa integrazione .,anticipi pagati da tutta la societa intera, per entrare in pensione anticipatamente.,sono stati abbuonati dieci anni di contributi, sette anni di contributi, e cosi via. politici di sinistra e sindacati devono oggi riparare i danni da essi causati.., (allora la destra e la lega non esisteva) esisteva la democrazia cristiana e il comunismo e i socialisti allegati.con quei farabutti opportunisti ricattatori chiamati sindacati. Oggi noi vogliamo risolvere i nostri errori, gettando sulle spalle dei futuri dirigenti oggi condannati al caos del precariato?dopo che negli anni sessanta quei farabutti della sinistra, insieme a quei delinquenti che gestivano i sindacati italiani., per un pugno di voti anno venduto  il futuro d'ellitalia .., concedendo pensioni solo dopo 15 anni di lavoro pubblico sotto tutela dello stato italiano daccordo con quei farabutti democristiani che gestivano l'italia della prima repubblica italiana. mi ritrovo ad avere una amica infermiera che a iniziato a lavorare all'eta di 14 anni .,e alleta di 29 anni e andata in pensione essa oltre alla sua pensione regalata per un pugno di voti a sempre lavorato  come collaboratrice  del marito che gestiva bar e ristoranti. di questi casi ce ne sono piu di centomila.(io o messo il minimo del minimo) ecco la politica del favoritismo clientelare.., per un pugno di voti.., dove ci a portato. A fare fallire la finanza italianna carricandoci di un debito che con il sistema attuale e indistinquibile., colpevolizando persone ignave in quanto neanche nate. e una schifezza da cancellare ..,
tutti dobbiamo essere coinvolti per una sana costruttiva fatibile ripresa.
RIPETO SIAMO IN UN PERIODO DI VACCHE MAGRE E TUTTI DICASI TUTTI DEVONO REIMBOCCARSI LE MANICHE CANCELLANDO GLI ATTUALI PRIVILEGI DELLE TRENTA ORE SETTIMANALI ..,DELLE 35 ORE E COSI VIA .., A NOI RIMANE UNA SOLA ALTERNATIVA RITORNARE A FARE PER LEGGE LE 45 ORE SETTIMANALI. PER INIZIARE NON AD ESSERE COMPETITIVI CON LA CINA E L'INDIA MA ALMENO NEL NOSTRO INTERNO EUROPEO.

Venerdì, 19 Maggio, 2006 - 23:52

Sono un pensionato al minimo, e non o telefonor ne compiuter

Parlo unaltra volta....., il senter qui dove io mi collego sta ghiudendo ci sentiremo unaltra volta , di giorno sono tutto preso per lasciare i miei santini nelle caselle della posta.

Venerdì, 19 Maggio, 2006 - 23:42

La dignita rubata non si abbandonano gli anziani come se fossero dei cani rognosi.

Mi e difficile capire una societa che abandona gli anziani invalidi al loro destino., cosi come facevano tutte le tribu indiane., i Ceien', i Cheroche ,gli Apache etcc ecc. (l'originario popolo americano. Noi in italia che d'allapparenza ci sembriamo evoluti alla fine adoperiamo lo stesso sistema con Gli invalidi sopra ai sessantacinque anni.
Questa legge scritta da persone senza scrupoli da politici senza alcuna umanita, vige a tuttoggi in italia nella regolamentazione dei sussidi., per incentivare i bassi redditi degli invalidi. se un invalido sotto ai 65 anni fa domanda per avere l'integrazione allo stipendio che non supera i 13.350 euro annuali, ad esso viene concessa (Esempio) se unaltro anziano che a superato i 65 anni di eta perde tutte due le gambe sotto un treno., oppure le braccia, pur prendendo la meta e meno della meta, di euro. esempio 5,000----  6000 euro  annuali, ad essi per decreto legge viene negato, rifiutato , tale aiuto ,concesso agli invalidi piu giovani.
questo a mio avviso e un disonore  una macchia, un'onta che ricade sull'italia tutta  e su tutta la gestione della politica italiana., che io Armando Crocicchio voglio assolutamente dal mio piccolo scranno, cambiare.

RSS feed