.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 132 ospiti collegati

.: Eventi

« Ottobre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Massimo Scarinzi
Sabato, 25 Novembre, 2006 - 20:39

Inaugurata la nuova sezione dei Ds in Zona 3

CENTO GIOVANI E UN MINISTRO

E' stata inaugurata ieri pomeriggio la nuova sezione dei Democratici di Sinistra in zona 3.
Il primo incontro ha avuto come tema il precariato e i nuovi lavoratori  e un ospite d'eccezione, il Ministro del Lavoro Cesare Damiano.
Dopo i saluti di Franco Mirabelli, Segretario provinciale dei Ds, Filippo Penati, Presidente della Provincia di Milano e Pierfrancesco Maran, 26enne consigliere comunale, il dibattito moderato da Giulia, studentessa universitaria di Scienze Politiche, ha avuto inizio.
La formula è stata quella del "botta e risposta" tra il pubblico e il Ministro Damiano e sono stati toccati vari argomenti, dalla Finanziaria al futuro dei lavoratori precari, dalla legge Biagi agli infortuni sul lavoro.
Il dato dei presenti, circa 150 con una netta maggioranza di studenti, fa ben sperare per il futuro della nuova sezione e per le prossime iniziative.

Venerdì, 27 Ottobre, 2006 - 01:06

Mozione contro il degrado in Benedetto Marcello

Questo è il testo della mozione che ho presentato in Consiglio di zona il 23/10/2006.
Spero possa contribuire a migliorare la qualità della vita degli abitanti costretti a fare i conti ormai da troppi anni con problemi di degrado, scarsa pulizia del quartiere, spaccio di droga e prostituzione.

Milano, 23 ottobre 2006
Mozione
DEGRADO IN BENEDETTO MARCELLO
Il Consiglio di Zona 3
Preso atto
Delle lamentele provenienti dai comitati di cittadini del quartiere, nonché da singoli cittadini, culminati nell’esposizione alle finestre di lenzuoli con scritto “No al degrado”;
Del progressivo aumento della prostituzione su strada nelle vie intorno a Benedetto Marcello, con particolare riguardo allo spazio antistante la “libreria dei ragazzi” sita in Via Tadino;
Dell’accentuarsi di problemi di spaccio anche a causa dei presidi fissi in Stazione Centrale che hanno di fatto spostato il problema nei quartieri limitrofi;
Della riduzione della percezione di pulizia del quartiere in questione;
Della scarsa presenza dei Vigili di quartiere;
CHIEDE
All’Assessorato alla Sicurezza di attivarsi presso la Polizia Municipale perché garantisca un maggiore presidio del territorio circostante a Benedetto Marcello e di prestare a questo quartiere particolare attenzione nell’ambito della ridefinizione del ruolo dei Vigili di Quartiere;
All’Assessorato all’Arredo Urbano di attivarsi presso AMSA S.p.A. perché garantisca una maggior frequenza di intervento nell’area circostante a Benedetto Marcello;
INVITA IL SINDACO
Ad attivarsi, attraverso il tavolo per la sicurezza, perché le forze dell’ordine siano maggiormente presenti sul territorio in questione
Massimo Guido Scarinzi
Consigliere di zona 3 - L’Ulivo

Venerdì, 13 Ottobre, 2006 - 22:49

La chiusura della scuola araba di via Ventura

La scuola araba di via Ventura 4 è stata chiusa per "motivi di sicurezza".
Ieri ho potuto visitare l'istituto durante un incontro riservato alla stampa. L'edificio è appena stato oggetto di una ristrutturazione e le aule sono in condizioni migliori rispetto a quelle della maggioranza delle scuole italiane. Banchi e sedie nuove di zecca, pareti appena verniciate, pavimenti rifatti.
Come già dichiarato da Marilena Adamo, capogruppo dell'Ulivo in Consiglio comunale, siamo di fronte ad un atteggiamento tartufesco da parte delle istituzioni che, non volendo concedere le autorizzazioni ma non potendo vietarle, rinviano ed insabbiano la questione nei meandri infiniti della burocrazia.
Ritengo che la scuola pubblica sia la via migliore per l'integrazione. Tuttavia non capisco perchè non possa esistere una scuola araba privata e aconfessionale dove gli insegnanti saranno per metà italiani e per metà arabi e dove i programmi didattici seguiranno le direttive italiane ed egiziane. Le ore dedicate all'insegnamento della religione saranno due alla settimana.
Inoltre l'istituto dedicato a Nagib Mahfuz, premio Nobel per la letteratura scomparso nell'agosto 2006 e vittima dell'integralismo islamico, è una scuola privata non parificata: gli alunni dovranno comunque sostenere a fine anno un esame di profitto presso una scuola pubblica italiana che certificherà la loro preparazione. 

Venerdì, 13 Ottobre, 2006 - 22:00

Venerdì 13 ottobre 2006, ore 22: Dichiaro aperto il mio blog

Comincia oggi la mia avventura nel mondo dei blog.
Spero che questo diventerà un punto di ritrovo interessante e necessario per quei cittadini di zona 3 che vorranno tenere un filo di contatto diretto con il Consiglio di Zona e, soprattutto, per chi vorrà segnalare disfunzioni e  problemi del nostro quartiere. 
Da parte mia vi prometto il massimo impegno nel portare avanti le vostre richieste/proteste.

RSS feed