.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 125 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Angelo Valdameri
Domenica, 2 Dicembre, 2007 - 11:30

Area demaniale di via Di Rudini angolo Voltri

Alla mia interrogazione in CdZ6 dell'ottobre scorso hanno risposto la Parchi e Giardini e la Pianificazione Urbanistica.Sono risposte in contrasto tra di loro. Con nuova interrogazione ho chiesto spiegazioni in merito che spero siano esaurienti. 

Domenica, 2 Dicembre, 2007 - 11:23

TAR: il TAR non concede la sospensiva

COMUNICATO STAMPA
Il Comune diffonde notizie false sul ricorso ecopass
Il Comune ha diffuso una notizia falsa, affermando che il TAR avrebbe respinto il ricorso dell’Osservatorio di Milano sull’ecopass..
Il ricorso invece non è stato respinto e va avanti. Semplicemente non è stata accolta la sospensiva di un provvedimento che ancora non c’è.
Il TAR ha dato una prima risposta al ricorso presentato da Massimo Todisco (Osservatorio di Milano) e altri 35 soggetti (cittadini, titolari di attività produttive) i primi firmatari del ricorso sulle oltre 1100 adesioni pervenute.
La fase sperimentale attuata dal Sindaco Moratti, accendendo senza alcun atto amministrativo le telecamere, non procura ai cittadini alcun danno, se non alla loro privacy. Ma quando il provvedimento entrerà in funzione, allora sì che ci saranno i danni nei confronti dei residenti, di chi lavora in centro, dei commercianti, degli artigiani.
A questo punto il TAR si ripronuncerà sulla nuova sospensiva che sarà chiesta dall’Osservatorio di Milano e prenderà in esame tutte le richieste di danno subite da chicchessia nei primi giorni di funzionamento dell’ecopass.
L’Osservatorio di Milano invita i cittadini, i commercianti, gli artigiani, chiunque abbia pagato il ticket, a segnalare l’entità dei danni subiti ed a consegnare all’Osservatorio le ricevute e le prove dei “danni” patiti. Il danno  consiste nella tassa ingiustificata che grava sulle famiglie, sia in quello indiretto, causato all’attività lavorativa.
Naturalmente anche chi abita nella zona circostante alla cerchia dei bastioni potrà chiedere il risarcimento per i disagi subiti sia come residente che come titolare di attività commerciali.
Una cosa è certa: capiamo perché il TAR non abbia dato ora la sospensiva, perché non esistenti ancora i danni, ma ci auspichiamo che la dia, quando il provvedimento sarà attuato, per prevenire i danni che l’ecopass creerà ai cittadini.
Milano, 21 novembre 2007
Osservatorio di Milano
Massimo Todisco

Domenica, 2 Dicembre, 2007 - 11:10

Parco Teramo:i lavori di riqualificazione previsti, bilancio 2008

Il bilancio preliminare 2008 - OO.PP. triennio 2008-2010 - prevede la riqualificazione del parco Teramo in due lotti. Si dice che ciò si rende necessario per poter fruire del parco durante i lavori. In realtà non si dice che gli espropri delle aree private non sono ancora stati fatti e pertanto su quelle aree non può essere fatto alcun intervento. In allegato lo stralcio della delibera concernente il Parco Teramo Teramo.

Allegato Descrizione
parcoteramobil07.doc
245 KB
Lunedì, 26 Novembre, 2007 - 09:09

Nasce il coordinamento La Sinistra Zona 6

NASCE IL COORDINAMENTO “LA SINISTRA  ZONA 6”

 

 

 

Dopo diversi  incontri di preparazione tenutisi negli scorsi  mesi  e la riuscita assemblea pubblica del 15 ottobre al Teatro Edy,  le realtà presenti e firmatarie  hanno deciso di costituirsi in coordinamento delle Forze Politiche e Gruppi consiliari della Sinistra di Zona 6,  ( La Sinistra Zona 6)  al quale partecipano cittadini e consiglieri iscritti ai partiti della sinistra ed aperto a tutti coloro che si riconoscono nel percorso.

 

L’obbiettivo immediato è di individuare proposte di lavoro e di portare avanti il confronto con la cittadinanza e le realtà della zona 6.

 

E’ intenzione del Coordinamento rilanciare la presenza e la forza delle istanze della sinistra nella nostra zona, come è negli obbiettivi del dibattito che si svolge a livello nazionale,  ed negli analoghi Coordinamenti in formazione a livello dei Consigli Provinciali e Comunali, nonché offrire al territorio ed alle realtà presenti un interlocutore unico ed il più possibile efficace, utile anche a favorire il processo di partecipazione attiva dei cittadini.

 

 

 

Partiti e Gruppi Consigliari Zona 6

 

PRC – PdCI - Sin.Dem. - Lista Fo - Verdi – SDI (Sez.Arnaudi)

 

 

 indirizzo e_mail:    lasinistrazona6@gmail.com
Giovedì, 22 Novembre, 2007 - 11:00

Per una politica urbanistica partecipata e condivisa

Allego il documento sottoscritto da opposizione e maggioranza del Consiglio di Zona 6 sulle politiche urbanistiche letto e consegnato all'assessore Masseroli ieri 21 novembre durante l'incontro in consiglio di zona  a seguito della sua visita in zona 6.

Allegato Descrizione
Documentomasseroli(1).doc
29 KB
Venerdì, 16 Novembre, 2007 - 10:36

Cantiere di via Val Bavona-ex area Link Belt

Nella seduta di Consiglio di Zona del 15 novembre, ho presentato l'interrogazione allegata che chiede l'apertura di un passo carraio sulla via Lorenteggio e/o in subordine sulla via Bisceglie.Questo perchè l'attuale passo carraio sulla via Val Bavona è pericoloso in quanto vicino alla piscina Cardellino, all'adiacente parco e alle scuole. Il passaggio dei mezzi pesanti che entrano ed escono dal cantiere è un pericolo per quanti si trovano a passare nei pressi.
Analoga inteerrogazione è stata presentata dal consigliere Basilio Rizzo-Lista Fo- in Consiglio Comunale.

Allegato Descrizione
valbavonaviabilitàcdz11.07.doc
47.5 KB
Venerdì, 16 Novembre, 2007 - 10:31

Area verde di via Ovada-Voltri

Ho presentato in Consiglio di Zona il 15 novembre un'interrogazione sulla riqualificazione dell'area verde di via OVada-Voltri.Si chiede la realizzazione di aree giochi per bambini e un'area cani.

Allegato Descrizione
ovdavoltrareacanigiochii11.07.doc
47.5 KB
Giovedì, 8 Novembre, 2007 - 12:35

Osservatorio di Milano:presentato Ricorso al TAR contro il Ticket

Il direttore dell'Osservatorio di Milano, Massimo Todisco, ha presentato - con l'ausilio dell'avvocato Claudio Linzola - un ricorso al T.A.R. sottoscritto da 36 cittadini di diverse professioni, alcuni dei quali non residenti a Milano.
Il ricorso riguarda le 2 delibere della Giunta Comunale del 20 e 26 luglio u.s. e l'ordinanza del sindaco Moratti del 6 agosto, con le quali si vuole far pagare a partire da gennaio una tassa per chi entra in centro con un'auto euro 1/2.
Le adesioni al ricorso da parte di cittadini di Milano e provincia hanno superato le 1000 unità, ma per motivi tecnici, ovvero per non appesantire il lavoro del T.A.R. è stato firmato dai primi 35 richiedenti.
"Il ricorso, ha affermato il direttore dell'Osservatorio, riguarda il metodo e il merito degli atti amministrativi contestati: per il metodo si ricorre per la mancata discussione in Consiglio Comunale di una delibera che riguarda una nuova tassa da 40 milioni di euro l'anno". "Per quanto riguarda il metodo si contesta l'inefficacia del provvedimento - ha proseguito Todisco - in quanto si creerà un'area di 1 km di profondità attorno alla zona chiusa dove si registrerà un incremento del traffico e dell'inquinamento. Oltre a ciò sono discriminati i possessori di auto euro 1 e 2, ovvero i ceti più deboli, extracomunitari, studenti, pensionati e famiglie a basso reddito e i commercianti che hanno la loro attività nella zona chiusa i quali vedranno ridotti i loro introiti". "Ma la cosa più grave -ha concluso Todisco - che con questo provvedimento si entra in una cultura che monetizza la salute: se mi paghi ti dò la licenza di inquinare, in altri termini con l'utilitaria pagando 2 euro puoi emettere 53 mg.di PM10 /km. Con 10 euro con un SUV puoi emettere 223 mg/km".
Nel ricorso si richiede la sospensiva del funzionamento delle telecamere posizionate nei 41 varchi di accesso alla città e con esso il blocco della sperimentazione che non renderà possibile al sindaco avviare il provvedimento all'inizio di gennaio del 2008.
8.11.2007

Mercoledì, 31 Ottobre, 2007 - 16:02

Dario Fo tra i 100 geni viventi

Da "la Repubblica" del 30 ottobre 2007

"Dario Fo è l'unico italiano a comparire nella hit parade dei 100 genio viventi, compilati da sei esperti di creatività sulla base anche di un sondaggio tra i sudditi di Sua Maestà. La classifica riportata dal Daily Telegraph vede al primo posto Albert Hofmann, 101 il chimico svizzero che ha scoperto l'Lsd.Dario Fo è al settimo posto". 

L'Amministrazione di Milano, sindaco in testa, da tempo ignorano l'esistenza di questo grande genio, stimato ed onorato in quasi tutti i paesi della terra.

 

Domenica, 28 Ottobre, 2007 - 10:21

Nomadi in zona 6

Una buona e una cattiva notizia. La buona notizia è che è stato arrestato il capo clan dei napoletani che sostano alla Barona su diversi camper (oltre 10) nelle vie Zumbini, Venosta, Bilbao. Condannato a un anno e 4 mesi per furto aggravato. Simulava finti incidenti, piegava gli specchietti della auto e pretendeva 50-100 euro di risarcimento. Dopo numerose denuncie ai C.C. della Barona, finalmente è stato condannato. La cattiva notizia è che poichè il reato è stato commesso prima dell'indulto, è già a piede libero.A.valdameri

...
16 17 18 19 20 21 22 23 24
RSS feed