.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 40 ospiti collegati

.: Eventi

« Aprile 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Fiorello Cortiana
Mercoledì, 4 Luglio, 2012 - 17:20

NO ACTA

ACTA, il Parlamento Europeo dice no al bavaglio della Rete in nome della lotta alla contraffazione! being an example for the internet rights :-)

Mercoledì, 4 Luglio, 2012 - 12:58

Buccinasco-Vignate Parco Sud

Il Parco Agricolo Sud Milano è tanto a Buccinasco quanto a Vignate

 

Il protocollo di intesa sul completamento della viabilità speciale e sull' avvio del centro di interscambio/polo intermodale di Segrate per le merci è stato siglato in Regione, nel 2000, dai Comuni di Segrate, Pioltello e Milano, da Provincia e Regione, dalla società Serravalle, dalle Fs e dal ministero alle Finanze. L' impianto ultimato movimenterà due milioni e mezzo di tonnellate di materiale all' anno già oggi dispone di 8 binari, che permettono 16 corse al giorno a treni di 600 mt di lunghezza. La pianificazione territoriale prevede l' integrazione con la nuova tangenziale Est di Milano e la nuova autostrada Milano-Brescia, l' interramento del tratto della Cassanese nel territorio di Pioltello,  la costruzione del nuovo svincolo per la tangenziale Est, all' altezza di Lambrate,  il completamento della viabilità nel territorio di Segrate fino all' innesto con la Cassanese, a Pioltello, la sistemazione della strada provinciale Pobbiano-Cavenago Brianza,  l' aggancio della nuova Cassanese, con la futura tangenziale esterna di Milano-TEM , il raccordo con la Rivoltana con un nuovo ponte sulla linea ferroviaria Milano-Venezia. Il Protocollo  ha previsto un avvio provvisorio del centro intermodale, con accesso da via Cima, nel territorio di Milano. Destinati all' interscambio delle merci più di 300.ooo mq su circa un milione circa dell' area dell’ex dogana. Coerentemente e conseguentemente la Regione Lombardia lo scorso mese  ha firmato a Lugano  un Memorandum of Understanding per i progetti di terminali intermodali di Milano, Brescia e Piacenza da parte del gruppo FS, Cemat e Hupac, cioè i maggiori operatori intermodali di Italia e Svizzera.  Il Memorandum prevede di attivare come terminal lo scalo, oggi sottoutilizzato,  di Milano Smistamento e di collegare, come previsto dal Protocollo del 2000, quello di Segrate con la viabilità ordinaria. La linea ferroviaria che arriva a Segrate è la stessa che attraversa Vignate perché dunque la scelta  insensata della cancellazione di 100 mila mq di terreni agricoli a Vignate per l’ampliamento del polo logistico della Sogemar? La Legge quadro in materia di interporti e di piattaforme territoriali logistiche”, legge nazionale del 12 aprile 2012, prevede l’effettuazione della ricognizione degli interporti e delle infrastrutture intermodali già esistenti” da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che deve elaborare il “Piano generale per l’intermodalità”. Quale verifica delle infrastrutture esistenti? Quale valutazione degli investimenti in corso? Quale relazione con la programmazione regionale? Solo quattro mesi dopo un altro stralcio di aree agricole a Rosate, 23, su 32 presenti, dei 61 sindaci dell’Assemblea dei Comuni del Parco, tra cui il Sindaco di Buccinasco, hanno deciso la cancellazione di 100 mila mq di terreni agricoli a Vignate. E’ comprensibile che la Sogemar sia interessata ad una operazione fondiaria e infrastrutturale in corrispondenza dello sbocco milanese della Brebemi e a ridosso della progettata e contestatissima Tangenziale Est Esterna. Non è comprensibile e giustificabile che le Istituzioni Pubbliche invece di sollecitare la società autostradale Serravalle (controllata dalla Provincia di Milano) a completare il collegamento stradale tra l’interporto di Segrate e la tangenziale Est, come previsto nel Protocollo del 2000, al contrario assecondino logiche di pura speculazione a scapito del Parco Sud. Nella costituenda Grande Milano, che il Parco Sud avvolge e che si ospiterà i milioni di visitatori dell’Expo 2015 “Nutrire il Pianeta-Energia per la Vita” assistiamo ad un irresponsabile spregio dei principi costitutivi del Parco agricolo Sud Milano da parte dell’Ente Parco e della Provincia di Milano. Al contrario vengono aggrediti  la tutela e il recupero paesistico e ambientale delle fasce di collegamento tra città e campagna, nonché la connessione delle aree esterne con i sistemi di verde urbani; I’equilibrio ecologico dell’area metropolitana; la salvaguardia, la qualificazione e il potenziamento delle attività agro-silvo-colturali in coerenza con la destinazione dell’area;  la fruizione colturale e ricreativa dell’ambiente da parte dei cittadini. Questi i principi che migliaia di cittadini hanno voluto firmando la legge di iniziativa popolare e che la Regione Lombardia ha approvato nel 1990 onorando e valorizzando il lavoro e il disegno unico prodotto nei secoli dai monaci cistercensi e dalle loro abbazie, dai  tecnici e scienziati come Leonardo,  da architetti e da migliaia di  agricoltori. Non sappiamo se è l’insipienza o l’ipocrisia a fare affermare ai sindaci,  che hanno approvato questo ennesimo stralcio, che anche questo sarà l’ultimo. Il fatto che lo abbiano messo per iscritto non gli da alcuna credibilità visto che centinaia di altre proposte stralcio attendono di essere approvate. Tocca ancora ai cittadini difendere la qualità del territorio e il Parco. Noi abbiamo chiesto al Sindaco di ripensarci e al Consiglio di agire.

Martedì, 3 Luglio, 2012 - 11:00

La "Particella di Dio"

Trovata la "particella di Dio", il quadro della materia a noi nota è completo: l'universo è composto al 96% da materia ed energia oscura, la cui composizione ed essenza sono ignote. Per i fisici delle particelle il lavoro ora entra in misteri ancora più grandi e affascinanti. Disporsi all'inaspettato, senza la presunzione di predisporlo ma con l'ambizione di capire come relazionarsi con una realtà complessa, i suoi tempi e i suoi equilibri evolutivi. Questo è il pensiero ecologico, questa è la cultura della complessità.

Martedì, 3 Luglio, 2012 - 10:59

Uomini che temono le donne

Resto sgomento, incazzato e mi sento disarmato di fronte al susseguirsi di violenze omicide degli uomini sulle donne. Emerge una volontà di dominio e di subordinazione che rifiuta di accettare la loro dignità e specificità che si vogliono ridurre ai tempi, agli sguardi, alle gerarchie maschili.

Lunedì, 2 Luglio, 2012 - 10:37

Giovani

Disoccupazione giovanile al 36,2%, il dato più alto di sempre, giovani vi stanno pregiudicando il futuro!

Lunedì, 2 Luglio, 2012 - 10:14

Nazionale

Nazionale, comunque piena dignità ma due osservazioni:
1- Tattica: perché non riproporre la difesa a 3 mettendo un giocatore in più ad interdire la loro fonte di gioco fondata sul palleggio a centrocampo?
2- Tecnica: perché non metter giocatori freschi e rodati fin dall'inizio, scelti tra Maggio, Barzagli, Nocerino, Diamanti, Di Natale, viste le condizioni di diversi giocatori impiegati, Chiellini, Marchisio, Cassano?
Questa Spagna è più forte di noi ma non saremmo stati mortificati nel gioco.
Giovedì, 28 Giugno, 2012 - 14:18

Berlino e l'Europa

Speremm...Berlino apre sullo scudo anti-spread
e  anche sugli eurobond

Giovedì, 28 Giugno, 2012 - 10:30

Minitel

After three decades France is saying goodbye Minitel. It's a sign that only an open, neutral and inclusive, digital system can survive. Merci Minitel, adieu.

Giovedì, 28 Giugno, 2012 - 09:42

Profezia e commedia

Senato federale, torna l'asse Pdl-Lega. Piccola profezia: Maroni manda a casa Formigoni, ridà così una verginità alla Lega e B. gli concede il candidato Presidente in Lombardia sull'asse rinnovato Lega più la sigla/contenitore che B., sondaggi alla mano, inventerà.
Pensate, fino a qualche tempo fa questo sarebbe stato un possibile scenario ad alta probabilità di successo. Oggi sembra una patetica sceneggiatura della commedia all'italiana.

Mercoledì, 27 Giugno, 2012 - 10:57

ITAVIA, la verità?

27 giugno 1980, abbattuto sul Tirreno l’aereo Itavia. A distanza di 32 anni aspettiamo ancora la verità 

...
3 4 5 6 7 8 9 10 11
...
RSS feed