.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 48 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Fiorello Cortiana
Sabato, 15 Settembre, 2012 - 15:48

Giappone

Anche Giappone dice addio al nucleare e punta su innovazione, risparmio e rinnovabili. Buon segno quando si sanno fare i conti con gli errori. Da noi quanti referendum dovremo fare affinché ENEL, ENI & c. siano indotte dalla politica pubblica a operare scelte strategiche effettivamente alternative?

Sabato, 15 Settembre, 2012 - 15:21

'68

Poche balle: al di là della Meglio Gioventù la generazione anni '70 nei suoi gruppi dirigenti diffusi é stata narcisa e, come si dice a Milano, "un tanto al chilo". Basta vedere l'intervista rilasciata da Manconi al Corriere su Grillo "fascista", con un arrampicamento sul vetro bagnato é riuscito a dire che l'accusa di "diciannovismo" al Movinento del '77 era sbagliata e non equivalente all'epiteto rivolto ai grillini. Senza capire che i partiti erano omeostatici allora, con il '68 e il '77, così oggi con ciò che sfugge loro. La generazione sessantottina che godette dell'accesso alla scuola di massa, cosiddetta, oggi é quella che seleziona l'ingresso alle facoltà attraverso test e non attraverso verifiche psico-attitudinali.
Il problema non é stato il '68, che solo Aldo Moro capì, ma l'arroganza, la mancanza di tenuta esistenziale e l'incapacità di responsabilizzarsi di chi lo interpretò e usò a fini personali...e continua.
Sabato, 15 Settembre, 2012 - 14:37

La 7


Mediaset mi sembra più interessata a comprare le frequenze di La7, la neutralizzazione/svuotamento della redazione sarebbe implicita.

Sabato, 15 Settembre, 2012 - 14:37

La 7


Mediaset mi sembra più interessata a comprare le frequenze di La7, la neutralizzazione/svuotamento della redazione sarebbe implicita.

Giovedì, 13 Settembre, 2012 - 12:42

I diritti danneggiano i deboli?

Monti "Con lo Statuto meno posti" tutele dei deboli, impattando il mercato,le hanno danneggiate. I diritti danneggiano i deboli? Ma va là

Martedì, 11 Settembre, 2012 - 20:59

Terrorismo?


Nuove Br, pene ridotte in Cassazione: "Non ci furono finalità di terrorismo". Se invece fossero riusciti ad uccidere Ichino ci sarebbero state?

Martedì, 11 Settembre, 2012 - 10:44

11 settembre

Insieme alla globalizzazione la guerra globale, questo passaggio segna l'11 settembre. Permeabilità e labilità dei confini impediscono una netta separazione interno/esterno, se non si vuole rinunciare allo Stato di Diritto. Non solo esercit

i, non più partigiani legati ad un territorio, non più Comandanti Massud, ma integralisti senza scopi politici ma solo sacrificali, a partire da sé stessi. Invece di guerre finanziarie e commerciali occorre pensare ad un nuovo modello di sviluppo e ad un multilateralismo che chiami ogni nazionalità e ogni stato a condividere responsabilità. Intanto speriamo che Obama resti per altri 4 anni.
Martedì, 11 Settembre, 2012 - 10:44

11 settembre

oggi come allora Salvador Allende: Presente!

Martedì, 31 Luglio, 2012 - 09:14

WI-FI

Bene le centinaia di hot-spot WI-FI gratuiti del Comune in giro per Milano, l'accessibilità alla rete deve essere un diritto.

Martedì, 31 Luglio, 2012 - 08:56

Spendinf review

E bravo il Governo che cala le braghe davanti a Farmindustria: i medici non saranno più obbligati a prescrivere farmaci generici. Da ora in poi non sarà il principio attivo a curarci ma la griffe della società farmaceutica e i buoni argomenti dei suoi informatori farmaceutici per convincere i medici curanti.

1 2 3 4 5 6 7 8 9
...
RSS feed