.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 69 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

.: Categorie

.: Ultimi 5 commenti


Nessun commento...

.: Il Blog di Giuseppe Rega
Martedì, 30 Dicembre, 2008 - 14:46

l'ennesima ingiustizia...pensioni & lavoro elezioni sardegna

PENSIONI  &  LAVORO

Movimento Politico e di Opinione

via Torino, 47  20123 Milano – tel.+ fax 02/72011645

_______________________________________________________________________

e-mail: valentinuzzi.c@fiscali.it   casella postale 1129  20101 Milano

      
                                                                 Signor Presidente della Repubblica
                                       per conoscenza
                                                                       Signor Presidente del Consiglio
                                                                       Signor Presidente Senato e Camera
                                                                       Signor Ministro dell’Interno e per la Semplificazione
                                                                       Signor Presidente Regione Sardegna
                                                                       Signor Presidente Corte Appello Cagliari
                                                                       Signor Prefetto Cagliari
                                                                       Signori Capigruppo Regione Sardegna
                                                                       Signor  Segretario Politico “ P.& L.”
                                                                       LORO SEDI
Oggetto: Consiglio regionale della Sardegna. Elezioni anticipate 15-16/2/2009. Sospensione.
Ritengo opportuno segnalare alla S.V. che il rinnovo del Consiglio Regionale della Sardegna si muove su un terreno paludoso dove buon senso e Costituzione rischiano di sprofondare a causa di un perverso sistema elettorale che  non consente ai partiti o gruppi politici che già non abbiano un proprio rappresentante nel Consiglio di parteciparvi.
L’impossibilità è determinata dal dover presentare le liste dei candidati corredate da 8.750/13.000 firme di elettori (suddivise per otto province) autenticate e certificate; che seppur dimezzate ex art. 1 c.3 L. 23/2/1991 n. 43 rimangono un’enormità in relazione al pochissimo tempo (11 giorni) intercorrente tra la pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi (27/12/2008) ed il termine per la presentazione delle liste (7/1/2009). Considerato inoltre che il contrassegno di lista deve essere depositato il 31/12/2008, si deduce che siffatta procedura non agevola (anzi ostacola) la partecipazione popolare ad un evento essenziale per la vita democratica del Paese.
A ben vedere molte sono le leggi in conflitto tra loro (non ultima quella che impedisce ad un lombardo di candidarsi in Sardegna, ma non vieta ad un sardo di candidarsi in Lombardia) per cui è auspicabile un intervento del Ministro per la Semplificazione per il riordino della materia.
La confusione normativa è tale da rendere insicuro qualsiasi approccio elettorale, perché:
-l’andare al voto nei 60 giorni successivi dallo scioglimento del Consiglio Regionale è stabilito dall’art. 10 Legge Regionale Statutaria del 10/7/2008 n. 1 (che è il clone della legge 7/3/2007);
-però il citato art. 10 non è applicabile perché suddetta Legge all’art. 37 pone la seguente condizione <1.Fino all’entrata in vigore della legge elettorale prevista dall’art. 10 c.1 continuano ad applicarsi le disposizioni di cui all’art. 3 c. 3 della Legge Costituzionale 31/1/2001 n. 2 >;   
-tenuto conto che il decreto di convocazione dei comizi datato 27/12/2008 non cita la legge elettorale prevista dall’art. 10 (per cui è lecito pensare che non esista) si deve ancora applicare l’art. 3 c.3 L.C. 31/1/2001 n.2 che richiama le disposizioni contenute nella legge 17/2/1968 n.108 ed in quella successiva del 23/2/1995 n.43.
In parole povere, il termine di 60 giorni fissato ex art. 10 Legge Regionale Statutaria del 10/7/2008 n.1, oltre ad essere talmente restrittivo da non consentire ai cittadini di accedere alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza (art. 51 Costituzione), è giuridicamente inesistente; per cui qualsiasi risultato elettorale conseguente potrà essere impugnato davanti agli Organi Competenti.
Signor Presidente, nel ringraziarla per l’attenzione, La prego di voler far verificare la fondatezza della mia segnalazione, che se corretta -come credo- necessiterà di un suo immediato intervento.

Bagnone in Lunigiana, addì  29 dicembre 2008

                                                                               Con ossequio
                                                                      Il Presidente di P. & L.
                                                                                         (dott.Ugo Sarao)

Martedì, 8 Aprile, 2008 - 08:36

siamo vittime di una grossa ingiustizia!!!

   


PENSIONI  &  LAVORO

Movimento Politico e di Opinione

via Torino, 47  20123 Milano – tel.+ fax 02/72011645
                                              casella postale 1129  20101 Milano
                   
                              

                                                                         Egregio Signor

                                                                         Gianni Pennacchi
                                                                         “Il Giornale”

                                                                         Milano

Oggetto: Pizza, democrazia e micro-partiti.                                                                                          
                                                          
Ho letto il Suo articolo odierno e non le nascondo un po’ di delusione, non trovando “Pensioni & Lavoro” nel suo elenco dei partiti assistiti, nonostante i quasi 20.000 voti presi al Senato Lombardia 2006 e gli oltre 3700 voti al Comune di Milano: o sono troppo pochi i voti oppure abbiamo sbagliato a fare le domande ?!
Però le diamo modo di rimediare informandola che dopo la pizza capricciosa, margherita e quattro stagioni… martedì 8 aprile davanti al Consiglio di Stato si discuterà il nostro appello e quello dei D.S.(i ribelli che hanno rifiutato il P.D.) e non escludo possano esservi altri appellanti.
Il vero problema dell’ Italia è che, in generale, non esiste il buon senso e non esiste la possibilità di interloquire con le Istituzioni, perché in un caso come il nostro sarebbe stato sufficiente che il Ministro dell’Interno, riconosciuto l’errore commesso dal suo funzionario, senza dover pensare di stravolgere gli equilibri ed appuntamenti elettorali, ci avesse dato la possibilità di partecipare alle elezioni almeno in Lombardia, che poi era quello che volevamo.
Ogni maggior dettaglio lo può leggere nella nota del nostro Segretario Politico che le allego.
Perciò lo scriva tranquillamente che a volte nel partito piccolo ci sta il… leader buono.
Milano, 5/4/2008
                                                                 Cordiali saluti
                                                           Il Presidente di  “P.&L.”
                                                                ( Ugo SARAO)
Lunedì, 11 Febbraio, 2008 - 13:53

BASTA CON I FALSI PROFETTI, E' ORA DI ALZARE LA VOCE...

< I FALSI PROFETI DELL' ATTUALE SISTEMA POLITICO RITENGONO DI POTER FARE  E DISFARE A LORO PIACIMENTO E SOPRATTUTTO RITENGONO DI ESSERE INAMOVIBILI ED INSOSTITUIBILI.
MA QUESTA VOLTA HANNO SBAGLIATO I CALCOLI: O CI DANNO SPAZIO O CE LO PRENDIAMO. SE UN GURU SE N'E' ANDATO (QUELLO DEI BEATLES) IO NE HO TROVATO UN ALTRO CHE NON E' INDIANO MA VA BENE LO STESSO E VE LO SEGNALO: www.ugosaraoforpresident.it  CI SIAMO PARLATI, MI HA DETTO DI DIFFONDERE IL MESSAGGIO CONFERMANDOMI  CHE DOBBIAMO AFFRONTARLI (I NOSTRI AVVERSARI) IN CAMPO APERTO, SUL LORO TERRENO... QUELLO ELETTORALE.
COSI' CHI VORRA' CANDIDARSI ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE E/O AMMINISTRATIVE POTRA' TROVARE SPAZIO NELLA LISTA "PENSIONI & LAVORO" NELLE LOCALITA' DOVE SARA' PRESENTE; CHI INVECE VORRA' FORMARE UN SUO GRUPPO POLITICO E/O UNA SUA LISTA POTRA' CHIEDERGLI CONSIGLI ED ISTRUZIONI. CIAO A TUTTI. ASPETTO NOTIZIE.
GIUSEPPE
RSS feed