.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 35 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Antonella Fachin
Venerdì, 21 Gennaio, 2011 - 17:31

"Ho visto Zingari e Italiani insieme felici": lunedì 24 gennaio 2010, ore 21.15

Carissimi/e,

lunedì 24 gennaio p.v. alle ore 21.15 in via Porpora 45, presso la casa della sinistra, si terrà il primo incontro del breve ciclo

"Ho visto Zingari e Italiani insieme felici" un percorso di conoscenza
per una convivenza possibile
Rom e Sinti:
attraverso
la STORIA:
lunedi 24 gennaio 2011 -ore 21:15
presso la Casa della Sinistra –Via Porpora 45, Milano
Conferenza del Prof. P. Finzi: giornalista, saggista e politologo
“A FORZA DI ESSERE VENTO: lo sterminio nazista dei Rom e dei Sinti”
la CULTURA:
lunedi 21 febbraio 2011 -ore 21:15
presso la Casa della Sinistra –Via Porpora 45, Milano
Conferenza dei
Prof. A. Alietti: docente di Sociologia Urbana e di Comunità, Università di Ferrara
Prof. M. Pagani: studioso e presidente dell’Opera Nomadi di Milano
“Origine, organizzazione e politiche possibili delle società Rom e Sinti”
l’ARTE:
domenica 13 marzo 2011 -ore 15:00
presso il parco Trotter, Viale Padova 69, Milano
Concerto di musica Rom con il gruppo “I MUZIKANTI”
Domenica, 9 Gennaio, 2011 - 21:38

ROM: come vivono a milano tra pregiudizi e discriminazioni

Per opportuna informazione e riflessione allego l'articolo pubblicato su "L'Espresso".

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliera di Zona 3 
Facebook: Antonella Fachin

Venerdì, 24 Dicembre, 2010 - 12:22

ANPI: basta con gli attacchi alla Magistratura e alla Corte Costituzionale!

COMUNICATO  DELL’ANPI PROVINCIALE DI MILANO
Siamo profondamente indignati per i continui, violenti, volgari attacchi alla Magistratura ed alla Corte Costituzionale. Evidentemente, c’è chi vuole disconoscere princìpi e valori fondamentali della Costituzione, come la divisione dei poteri, l’autonomia e indipendenza della Magistratura, la funzione di garanzia della Corte Costituzionale, il rispetto dovuto alle istituzioni.
E’ una campagna vergognosa, condotta in prima persona da esponenti del Governo, per denigrare e delegittimare organi fondamentali di garanzia come la Magistratura e la Corte Costituzionale.
Un attacco del genere – che non ha nulla a che fare con la critica lecita – non colpisce solo i Magistrati, ma investe l’intero sistema costituzionale, e mette a repentaglio i diritti dei cittadini e la stessa convivenza civile, quale si addice ad uno Stato democratico.
Non si tratta solo, come pure è doveroso, di esprimere solidarietà alla Magistratura ed alla Corte Costituzionale, ma di riaffermare princìpi fondamentali, nell’interesse prima di tutto dei cittadini, di ribadire che i Magistrati e gli organismi di garanzia devono operare senza insulti, pressioni e intimidazioni, di riaffermare il dovere di tutti di rispettare le regole e il diritto, ugualmente di tutti, a vederle pienamente osservate.
L’ANPI trasmetterà questo comunicato, oltreché ai propri iscritti, agli organi rappresentativi della Magistratura milanese, riservandosi di individuare – d’intesa con i medesimi – le forme ed i modi più efficaci per illustrare ai cittadini la situazione reale della giustizia e per riaffermare i più volte ricordati princìpi di fondo del nostro sistema costituzionale, pretendendone l’assoluto rispetto.
Milano 24 dicembre 2010
                                                                                     Il Presidente
                                                                                     Carlo Smuraglia

Mercoledì, 22 Dicembre, 2010 - 23:02

22 dicembre 1947: 63 anni fa veniva approvata la nostra costituzione: evviva!

 OGGI, 63 ANNI FA - APPROVATA LA COSTITUZIONE ITALIANA

Nella seduta del 22 dicembre del 1947 l'Assemblea costituente, investita del compito di redigere la Costituzione, ne approva il testo definitivo che entrerà in vigore dal 1° gennaio 1948. Il testo si compone di 139 articoli e 18 disposizioni transitorie e finali.


Discorso sulla Costituzione di Piero Calamandrei (26 gennaio 1955) - parte 1di3
Discorso sulla Costituzione di Piero Calamandrei (26 gennaio 1955) - parte 2di3
Discorso sulla Costituzione di Piero Calamandrei (26 gennaio 1955) - parte 3di3
 
Sabato, 20 Novembre, 2010 - 18:16

HUMOR: Malpaese

Malpaese.

Sabato, 20 Novembre, 2010 - 18:13

CHE FINE FA LA CASA DELLE CULTURE DEL MONDO

Dal notiziario ChiamaMilano del 19 novembre 2010.
Cari saluti a tutti/e
Antonella Fachin
--------------------------

CHE FINE FA LA CASA DELLE CULTURE DEL MONDO

Il 14 dicembre scade la convezione e la Provincia non ha proposto il rinnovo né indetto un nuovo bando

Ha aperto neanche 2 anni fa, nel gennaio 2009 quando è stata inaugurata in via Natta (Zona 8) in uno spazio di proprietà della Provincia di Milano, come primo centro interculturale sul territorio di Milano: è la Casa delle Culture del mondo. Uno spazio per incontri, dibattiti, corsi, conferenze, proiezioni e mostre dedicato alle culture dei migranti milanesi. Forse è più corretto dire “era” la Casa delle Culture del mondo.
In due anni di attività sono state moltissime le iniziative realizzate nello spazio, che comprende un’area espositiva, un piccolo auditorium, un centro di documentazione e studio con connessione wi-fi, e un caffè-bar dove incontrarsi e sperimentare i sapori del mondo.
Per farsene un’idea basta consultare l’archivio delle iniziative 2009 e 2010 sul sito dedicato all’interno del portale internet della Provincia di Milano.
Quello che non è dato sapere è cosa conterrà questo spazio a partire dal prossimo 14 dicembre, data in cui scadrà la convenzione con la Cooperativa “Farsi Prossimo – Centro Come” e l’Arci di Milano che in questo biennio hanno gestito lo spazio.
“Al momento non è chiaro se e come questa esperienza proseguirà, perché non è ancora stato indetto un nuovo bando e non si sa se l’Amministrazione provinciale intenda prorogare la gestione alle attuali associazioni” spiega Valter Molinaro, Consigliere di Zona 8, che ha presentato una mozione in CdZ per invitare la Provincia “a rinnovare la convenzione in essere o indire un nuovo bando di gestione affinchè tale positiva esperienza possa proseguire nel nostro territorio per i positivi risultati raggiunti e per le potenzialità che questo spazio ha saputo esprimere e rappresentare nella Provincia e nella città di Milano”.
Già lo scorso 30 settembre era stata presentata un’interrogazione urgente sugli stessi temi dal Consigliere provinciale Massimo Gatti.
A seguito di numerose email ricevute dai cittadini della zona e non, l’Assessore provinciale alla Cultura, Umberto Maerna, ha risposto: “La Provincia di Milano e l'Assessorato alla Cultura rilanceranno l’attività della Casa delle Culture del Mondo di via Natta, al fine di renderla ancor di più un reale polo attrattivo e dinamico di diffusione culturale, aperto al territorio, a gruppi culturali ed alle numerose associazioni rappresentative delle tante realtà presenti a Milano e in provincia. Realtà che in questi mesi hanno manifestato interesse per la struttura senza tuttavia aver avuto sinora la possibilità di accedervi”.
A parte la considerazione che l’attività della Casa delle Culture non ha bisogno di essere ri-lanciata, in quanto già funzionante in vari modi e forme, a parte che queste realtà che non hanno potuto accedere alla struttura non è specificato quali siano, non viene esplicitato dall’Assessore in che modo intende operare questo miglioramento della Casa delle Culture: non si fa cenno ad alcun bando né a nomi di associazioni che potrebbero gestire lo spazio. Restiamo a vedere cosa accadrà dopo il 14 dicembre. Intanto sulla pagina dedicata in facebook, gli organizzatori invitano all’ultima festa interculturale fissata per domenica 21 novembre.

Antiniska Pozzi

Giovedì, 11 Novembre, 2010 - 08:29

PRIMARIE DI CENTRO-SINISTRA A MILANO: IL BELLO DEVE ANCORA VENIRE

In vista delle primarie di coalizione del centro-sinistra del 14 novembre p.v.,  alcune persone hanno rivolto ai candidati l'invito al “volemoci tutti bene” e a “non mostrare i panni sporchi agli altri”.
Personalmente ritengo che nelle primarie chiunque può candidarsi, ma merita di essere votato dagli elettori -e dalle elettrici- di centro-sinistra solo chi ha sempre agito con coerenza e non ha “scheletri negli armadi” (che sono le incoerenze e le contraddizioni tra il dire e il fare), che indebolirebbero la sua candidatura a sindaco, rendendolo poco credibile come “alternativa allo strapotere del malaffare”.
Per questa ragione è bene che sin da subito i cittadini –e le cittadine- sappiano a chi stanno dando fiducia:
- a una persona che nel suo agire quotidiano non ha mai applicato i principi che ora dichiara che prenderà in considerazione DOMANI se sarà eletto (e se non venisse eletto, che farà continuerà a contribuire allo scempio di Milano?!?) oppure
- a una persona coerente e trasparente che non ha nulla di cui vergognarsi, né da giustificare e scusarsi dicendo “ho sbagliato”!
Perché mai, potendo scegliere tra 4 candidati (purtroppo neppure una donna!!) si dovrebbe scegliere uno che ammette di aver sbagliato parecchie volte nella sua vita?
Proprio questa è la fase (siamo alla PRIMARIE DI COALIZIONE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO, NON ALLE ELEZIONI COMUNALI!) per smascherare i “pifferai magici” della politica, AFFABULATORI di cui le persone di centro-sinistra e di sinistra non ne hanno affatto bisogno per battere il centro-destra!!!!
Gli elettori di sinistra (di cui quelli che andranno a votare alle primarie sono solo una piccola parte) sono persone critiche e non sono più disponibili a sostenere il “male minore” ma vogliono finalmente scegliere il “migliore”.
Bene ha fatto quindi Onida a contestare le modalità non trasparenti e non rispettose del regolamento sottoscritto dai candidati da parte del PD (i candidati non sostenuti dal PD non hanno ancora ricevuto l’elenco delle mail, come previsto e promesso!); bene ha fatto Sacerdoti a “rompere l’incantesimo” verso Boeri, il nuovo pifferaio magico che incanta troppe persone di centro-sinistra (non informate sui fatti e sul suo passato), affabulandole con parole che non corrispondono al suo modo di agire e non da affidamento a chi conosce i fatti:
  1. v. IERI partecipazione al consumo di territorio nel parco agricolo sud con la progettazione del CERBA su incarico di Ligresti (e i mattoni sono sempre mattoni, sia quelli per centri di ricerca sia quelli per edifici residenziali);
  2. v. OGGI partecipazione al consumo di territorio tramite l’EXPO, con l’aggravante che le aree identificate per l’EXPO sono private e non edificabili, ma dopo l’EXPO saranno state infrastrutturate con soldi pubblici e diventeranno edificabili: tutti gli altri comuni mortali (diversi da Cabassi e Fiera Milano) non potrebbero costruire alcunché in quelle aree e soprattutto -qualora potessero costruirvi qualcosa- dovrebbero pagare gli oneri di urbanizzazione! E questo può piacere alla gente del centro-sinistra?!?
  3. v. grattacieli nel quartiere isola (le torri del famigerato “bosco verticale”, ossia spaziosi balconi con piante e alberelli per “super-ricchi”: nulla per le famiglie in difficoltà e/o per il ceto medio) ossia nel quartiere che ha subito lo scempio della distruzione del Bosco di Gioia e che ha subito la trasformazione urbana senza alcuna democrazia partecipata: le persone che abitano quel quartiere hanno dovuto subire la distruzione dell’unica porzione di “bosco orizzontale” e la progettazione di un cambiamento radicale del tessuto urbanistico senza alcuna condivisione, come è invece consuetudine nel nord Europa; nel quartiere isola il progetto di Boeri & C. è piovuto dall’alto per soddisfare quelle speculazioni immobiliariste che la gente di centro-sinistra non sopporta;
  4. v. scempio dell’isola della Maddalena, incarico anch'esso (come l’EXPO) assegnatogli per cooptazione da Bertolaso e quindi al di fuori di aggiudicazioni tramite gare pubbliche. In proposito segnalo due link: http://www.eddyburg.it/article/articleview/14809/0/372/
e
http://blog.panorama.it/italia/2010/09/01/chi-e-stefano-boeri-larchitetto-che-vuole-soffiare-milano-al-centrodestra/
che conclude nel seguente modo:
“… Altro dubbio. In caso di sconfitta alle urne, Boeri si abbasserebbe a fare il semplice consigliere comunale o mollerebbe dopo pochi mesi come l’ex prefetto Bruno Ferrante che scappò da Palazzo Marino per andare a fare il consulente del costruttore Salvatore Ligresti? I due, Boeri e Ligresti, già si conoscono bene. Insieme hanno realizzato sia il progetto Porta Nuova Garibaldi che il Centro europeo per la ricerca biomedica promosso da Umberto Veronesi. Il passo dalla cultura del fare a quella dell’affare in fondo è abbastanza corto.”
Già: il passo dalla cultura del fare a quella dell’affare in fondo è abbastanza corto.
I requisiti per il reclutamento della classe politica sono notoriamente inesistenti a tutti i livelli. Però una coalizione che vuole innovare -ed essere credibile- deve avere un certo rigore nel selezionare le candidature.
Mi stupisco delle preoccupazioni di alcuni in questa fase.
Spero che nessuno/a pensi che dire che “va tutto bene madama la marchesa” possa indurre gente di centro-sinistra a partecipare più volentieri alle primarie o gente di centro-destra a votare alle primarie di centro sinistra!
Nella fase successiva, colui che uscirà dalle urne delle primarie come il candidato del centro-sinistra per la carica di sindaco della città di Milano a mio avviso dovrà impegnarsi in primis a convincere non tanto i cittadini di centro-destra a votarlo, quanto piuttosto i tanti cittadini di sinistra (e di centro-sinistra), da troppi anni delusi e sconfortati perché non si sentono più rappresentati e non sono più disposti a scegliere “il male minore”, a RITORNARE a votare e a non astenersi dall’esercizio del voto.
Anche in questa seconda fase invito a non cullare l’illusione di spostare la gente di destra verso una copia/surrogato di centro sinistra (v. Penati nella sua ultima fase di governo della Provincia e il conseguente giudizio degli elettori); invito a prendere atto che sono molti di più i cittadini di centro-sinistra che da anni si astengono dall’andare a votare dei cittadini di centro-destra disponibili/disposti a votare un candidato di centro-sinistra: che si abbia il coraggio delle proprie idee, di una propria visione di società autentica e coerente con i propri valori e non frutto di compromessi.
Che il centro-sinistra guardi e si rivolga FINALMENTE ai suoi elettori, prima di guardare a quelli di centro destra (che peraltro tra PDL, FLI, UDC e Lega hanno solo l’imbarazzo della scelta)!
E per guardare ai propri elettori è necessario che la coalizione di centro-sinistra abbia un candidato ben selezionato e questa è la fase della selezione e dell’“enfatizzazione” delle differenze e delle incoerenze tra il dire e il fare.
Poi ci sarà la fase della mobilitazione per il candidato sindaco, su cui non ci devono essere ombre.
Eccellenti sono Pisapia e Onida, per la loro coerenza nell’agire quotidiano e professionale con i valori che professano, ma non si può dire lo stesso di Boeri.
Cari saluti a tutti/e
Antonella Fachin
Mercoledì, 10 Novembre, 2010 - 11:06

le mani sulle città: la criminalità nel settore degli appalti di opere pubbliche e di servizi

Per opportuna informazione, divulgazione e, se potete, partecipazione.
Il seminario si terrà presso l’università Milano Bicocca, mercoledi’ 17 novembre 2010, ore 15,00 aula U6 – 38.
Cordiali saluti a tutti/e
Antonella Fachin
----------------------------------
Università degli Studi di Milano – Bicocca
 PROCEDURA PENALE EUROPEA
SEMINARIO
le mani sulle città
la criminalità nel settore degli appalti
 di opere pubbliche e di servizi
ne parleranno
ENZO CICONTE
storico della criminalità organizzata
CLAUDIO GITTARDI
sostituto procuratore dda – procura della repubblica tribunale di milano
a cura di Silvia Buzzelli
professore di procedura penale europea e sovranazionale
facoltà di giurisprudenza università di milano-bicocca
piazza dell'ateneo nuovo, 1, 20126 milano
mercoledi’, 17 novembre 2010, ore 15,00
aula U6 –38
 
Sabato, 23 Ottobre, 2010 - 14:17

ROM:la storia del Rubattino in finale al festival “L’anello debole” di Capodarco,

Nei giorni scorsi l'ennesimo sgombero (Redecesio/Segrate, Cavriana/Forlanini) ... e i bimbi e i loro genitori faticosamente continuano nel percorso di integrazione che il comune sta ostacolando in tutti i modi.

Ho appena finito di vedere il documentario (di cui riporto il link qui sotto) e di ascoltare le parole delle maestre, delle mamme italiane e rom, del papà rom, dei volontari.

Spero che anche a voi possiate emozionarvi nell'ascoltare e nel vedere le immagini: sono messaggi semplici e chiari, di buon senso.
Spero che questo messaggio possa giungere non solo al cuore, ma anche –e sempre più- alle menti di un numero sempre maggiore di persone desiderose di vivere in un acittà capace di accogliere e di accompagnare le persone emarginate e stigmatizzate in un doveroso -e voluto!- percorso di integrazione.

Di che cosa si tratta?

E' il documentario realizzato dalla Scuola Civica di Cinema di Milano, “Seminateci bene” , in finale al festival “L’anello debole” di Capodarco, sulla storia di Rubattino

http://www.premioanellodebole.it/SchedaVideo.aspx?id=399


Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliera di Zona 3
Lista civica "Uniti con Dario Fo per Milano"
Facebook: Antonella Fachin

Mercoledì, 20 Ottobre, 2010 - 15:06

PGT: finalmente anche la zona 3 convoca una riunione sul tema!

Data la particolare rilevanza dell'argomento ho chiesto in Conferenza dei Capigruppo di Zona 3 la convocazione di una commissione ad hoc che, con la presenza dei tecnici del Comune, fornisse ai cittadini:
- informazioni sui principali contenuti del futuro Piano di Governo del Territorio (PGT) e  
- istruzioni sulla corretta compilazione dei moduli di osservazione.

La mia proposta è stata condivisa e finalmente è giunta la convocazione della riunione della Commissione Urbanistica che si terrà   
 
Martedì 26 Ottobre p.v., dalle ore 19.00 alle ore 20.30,
presso il Consiglio di Zona.
  
Sono all'ordine del giorno i seguenti argomenti:
1) Comunicazioni del Presidente;
2) Descrizione/Presentazione Piano di Governo del Territorio.

Partecipa il Direttore del Settore Pianificazione Urbanistica Generale Dott. Giovanni Oggioni

Spero di vederVi numerosi!!

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliera di Zona 3
Lista civica "Uniti con Dario Fo per Milano"
Facebook: Antonella Fachin

1 2 3 4 5 6 7 8 9
...
RSS feed